Alcuni titoli stanno scendendo, ma è una buona notizia…

Ieri Peloton è stata presa a pallonate dal mercato azionario.

Il titolo è sceso del 24% dopo che Lauren Thomas ha riferito che la società ha interrotto la produzione delle sue biciclette per due mesi e dei suoi tapis roulant per sei settimane dopo aver affrontato una “riduzione significativa” della domanda.

Le azioni Peloton sono scese dai massimi di 161 ollari dell’anno scorso a 24 dollari di oggi, che è persino inferiore al prezzo dell’IPO di fine 2019.
Il mercato stava salendo verso sera e c’è chi è convinto che la chiusura negativa sia stata colpa di alcuni titoli che hanno subito vendite importanti. Il Nasdaq era su di quasi il 2% e ha finito er chiudere sotto dell’1%.

Non è finita qui!

Appena il mercato ha finalmente chiuso, e aggiungerei per fortuna altrimenti sarebbe sceso anche di più, sono usciti i risultati di Netflix.

La società ha effettivamente battuto gli utili, ma ha avvertito che è probabile che aggiungerà solo 2,5 milioni di abbonati in questo trimestre in corso.
Questo è molto meno del previsto!

Il consenso era di sette milioni, perché, come ha sottolineato Michael Santoli, si aspettano che Netflix aggiungerà più di 20 milioni di abbonati quest’anno e il prossimo. Se il nuovo run-rate è improvvisamente più simile a 10 milioni, si tratta di una differenza enorme.

Le azioni di Netflix sono ora in calo del 20% in premarket. È letteralmente passata da oltre $ 500 a $ 400. Il suo rapporto prezzo/utili è ora un misero 35!
Anche Disney è stata venduta in questo periodo a causa della preoccupazione che la domanda di streaming in generale sia in calo.

Quindi cosa sta accadendo? Non abbiamo appena appreso oggi che due dei maggiori beneficiari della pandemia stanno ora vacillando per una domanda inferiore al previsto? Non è, oserei dire, una buona cosa? Un segno che la pandemia potrebbe essere prossima alla fine?

Non sono solo Peloton e Netflix. I titoli “meme” – che erano di gran moda quando le persone erano rinchiuse senza nient’altro da fare che guardare tv, videogiocare o lavorare – sono più o meno tornati con i piedi per terra.

Moderna è passata da quasi $ 500 a $ 165 (ed è in calo del 35% solo dal 1 gennaio). Anche GameStop è passato da $ 483 a $ 100.

Forse, solo forse, la pandemia sui mercati non fa più tendenza. Forse è una cosa buona e salutare, per quanto fa male perdere soldi in questi titoli.

Il problema è in molti stanno scoprendo che il mercato alla fine, come tutti pensavamo, era davvero pompato.

È un motivo in più per cui è improbabile che la Fed “salvi” eventuali forti vendite.

I responsabili politici non potevano permettersi alcun inasprimento delle condizioni finanziarie. Ora, la crescita è forte, l’inflazione è alta e devono stringere rapidamente. Un calo del mercato aiuta effettivamente a raggiungere i loro obiettivi.

Al tuo successo

Giuseppe

 

 

Giuseppe Pascarella

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit