5 titoli che potrebbero salire dopo le trimestrali

La stagione delle trimestrali è alle porte e come di consueto il mercato pullula di previsioni su quello che potrà accadere una volta che i risultati economici delle aziende nell’ultimo trimestre 2020 verranno resi pubblici.

Come sai non amo agire in base alle supposizioni e quando escono le trimestrali io ed il mio team passiamo parecchio tempo ad analizzare i dati che vengono forniti.

Quindi, ancor prima di iniziare ti vorrei invitare a non prendere decisioni affrettate.

Infatti si pensa comunemente che quando una azienda batta le attese vedrà il suo titolo salire di prezzo, ma nella realtà questo non sempre accade.

I fattori che determinano il prezzo sono diversi e soprattutto non dobbiamo farci prendere troppo la mano dai movimenti di breve periodo.

Considera che circa l’85% delle aziende dell’S&P 500 ha battuto le stime nelle trimestrali del terzo trimestre 2020, ma malgrado ciò il prezzo medio è sceso del 0,2% dopo il rilascio dei dati ufficiali.

Ecco perchè quando si parla di stime è sempre necessario essere cauti. 

Tuttavia non tutte le previsioni sono uguali e ce ne sono alcune che meritano di essere ascoltate e valutate con maggiore attenzione.

Tra queste c’è certamente il parere Julian Emanuel, chief equity and derivatives strategist di BTIG, al cui parere, anche un giornale molto autorevole come il Wall Street Journal, ha dato parecchio spazio.

Per prima cosa Emanuel ha ricordato, come del resto faccio sempre anch’io, che i fattori che muovono le azioni non sono tutti legati agli earnings.

Ad esempio se un titolo ha molte vendite alle scoperto può bastare un minimo di pressione al rialzo per costringere i venditori a ricoprirsi facendo così schizzare in alto il titolo anche se i risultati delle trimestrali non sono esaltanti.

Poi, detto questo, ha indicato 5 titoli che a suo avviso potrebbero salire di prezzo dopo il rilascio dei dati.

Ecco le dichiarazioni di Julian Emanuel:

Lockheed Martin (LMT) ha uno short interest – percentuale di titoli venduti al ribasso – nel 87° percentile delle azioni dell’S&P 500 – quindi molto alto, infatti solo il 13% delle aziende ha uno short interest più alto. Scambia a 12,8 volte le stime degli utili del 2021, con uno sconto del 44% sull’S&P 500. Le stime degli utili sono state ridotte dell’1,7% negli ultimi tre mesi, collocando il titolo nel 50% inferiore dell’S&P 500. Le trimestrali usciranno il 26 gennaio.

Northrop Grumman (NOC) ha uno short interest nel 77° percentile dell’S&P 500 e scambia a 11,9 volte l’EPS 2021, circa la metà del multiplo della media dell’indice. Le previsioni degli utili sono diminuite del 3,6% negli ultimi 3 mesi. I dati Northrop usciranno il 28 gennaio.

Kroger (KR) è nel 97° percentile delle azioni di S&P 500 per la percentuale di azioni shortate. Negozia a 11,7 volte gli utili, ovvero circa la metà del multiplo della media delle azioni dell’indice. Gli utili previsti sono stati tagliati dello 0,4% negli ultimi tre mesi. Kroger pubblicherà i dati il 4 marzo.

Discovery Communications (DISCA) è il titolo più shortato dell’S&P 500 e negozia con uno sconto sui multipli di oltre il 50%. nelle stime gli utili sono stati tagliati del 5% negli ultimi tre mesi. Le trimestrali di Discovery usciranno il 25 febbraio.

Lincoln National (LNC), una società di assicurazione e gestione degli investimenti da 10 miliardi di dollari. È nell’84° percentile per short interest e scambia a 5,5 volte i guadagni. Le stime degli utili sono state tagliate del 3% negli ultimi tre mesi. Lincoln riferisce dati il 3 febbraio.

Questi, in sintesi, i giudizi dell’analista di BTIG.

Che sia chiaro, per quanto Emanuel sia un analista autorevole questo non vuol dire che tu di debba precipitare ad acquistare queste azioni. 

Come dico ad ogni occasione possibile, la costruzione di un portafoglio deve tener conto di diversi parametri affinchè sia bilanciato e resiliente a più scenari possibili.

Quindi, non inserire mai in portafoglio una azione senza preoccuparti che questa abbia un senso rispetto a tutte le altre che già possiedi.

Come del resto non devi vendere una azione nel caso in cui tu legga una previsione negativa.

Infatti, anche se un analista autorevole ne da un giudizio negativo, quello che devi fare non è vendere il titolo immediatamente ma…

…analizzarlo nuovamente a fondo e chiederti se i motivi che ti hanno spinto a comprare quell’azione sussistono ancora o se invece è successo qualcosa che ha cambiato lo scenario che ti aveva spinto all’acquisto.

Se l’analisi che hai fatto si conferma solida, allora non ti devi spaventare per un momentaneo crollo di mercato, nè tanto meno per una previsione negativa che, tra l’altro, nessuno può dire con certezza che si concretizzerà.

Investire non è un gioco, ma una attività seria, e molto importante, visto che ci sono in ballo i tuoi risparmi ed il futuro della tua famiglia. È per questo che devi continuamente verificare se i tuoi investimenti sono in carreggiata o è necessario qualche aggiustamento.

Quindi se dalla nuova analisi ti accorgi che il cavallo deve essere cambiato fallo senza indugio, sia che tu sia in guadagno sia che tu sia in perdita.

Questa è la base per guadagnare nel lungo periodo, ovvero fare delle analisi dettagliate e prendere delle decisioni sulla base di alcuni scenari, quando lo scenario cambia bisogna prenderne atto e mettere i propri soldi su di un altro titolo.

E’ per questo che la cosa che io consiglio sempre è: informarsi il più possibile, ma contemporaneamente farsi affiancare da un professionista, che ha la competenza e le risorse per passare tutto il suo tempo ad analizzare i mercati.

Tutto però deve partire da una tua conoscenza di base, altrimenti navighi al buio.

Se vuoi finalmente capire come si muovono i mercati e in che modo puoi investire i tuoi risparmi per farli crescere nel tempo bè allora ti consiglio con tutto il cuore di leggerti il mio nuovo libro: Dove metto i miei soldi.

Il lancio ufficiale ci sarà Martedì 19 gennaio, il giorno in cui compio gli anni!

Tieni d’occhio la mail o i miei social, ho preparato una offerta di pre-lancio per tutti gli investitori che già mi seguono.

In questo nuovo libro ho veramente scritto tutto quello che devi sapere per non farti più fregare nè dal mercato nè da consulenti che non fanno il tuo interesse ma il loro.

Leggerlo cambierà il modo in cui vedi gli investimenti.

 

Al tuo successo.

Giuseppe Pascarella

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
eddy geromel
Member
eddy geromel
8 mesi fa

grazie, ottimo articolo

Articoli da non perdere

BABA, opportunità o tragico errore?

Alibaba è uno dei titoli tecnologici mega-cap più economici al mondo (per rapporto prezzo-Flusso di cassa) dopo che i timori normativi in ​​Cina hanno colpito duramente l’azienda. Oggi, molti titoli tecnologici cinesi a grande capitalizzazione

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit