Analisi del titolo entrato nella watchlist di Pasca Premium, Facebook (FB)

Pasca Profit-scritta e logowww.pascaprofit.com

Facebook, Inc (FB) mercato NASD ISIN: US30303M1027

 

Facebook (FB) è attualmente all’interno della watchlist

 

Ultime trimestrali – 24 luglio 2019:

Facebook (NASDAQ: FB) il 24 luglio ha pubblicato i risultati del secondo trimestre fiscale, superiori alle stime degli analisti sia in termini di fatturato che in termini di utile per azione. Nello specifico, la società ha riportato un EPS Non-GAAP pari a $1.99, dato superiore di $0.12 rispetto al consensus, mentre i ricavi del trimestre sono stati pari a $16.89B (+27.7 Y/Y), superiori di un delta pari a $400M rispetto al consensus degli analisti. I risultati positivi rilasciati dalla società dimostrano la sostenibilità dei vantaggi competitivi della società. Nonostante molte critiche all’azienda, soprattutto per il trattamento dei dati, nel secondo trimestre la crescita in termini di utilizzo medio delle piattaforme e in termini di monetizzazione è stata molto positiva.

Analisi del business

Facebook è il più importante social network al mondo con approssimativamente 1.6 miliardi di utenti attivi al giorno e 2.4 miliardi di utenti attivi mensilmente. La società fornisce piattaforme per la connessione tra utenti e condivisione di contenuti disponibili su smartphone, computer e tablet. Tra i prodotti della società troviamo Facebook, Instagram, Whatsapp e Messenger. L’azienda ha all’interno del suo portafoglio anche Oculus, un ecosistema di sviluppo di hardware e software di realtà virtuale.
I dati sugli utenti sono in crescita, più precisamente registriamo un aumento dell’8% di utenti attivi rispetto all’anno scorso: questo dimostra che l’azienda sta operando in modo eccellente per migliorare l’attaccamento alle sue piattaforme.

facebook - grafico - sono mostrati i dati delle principali voci di conto economico a consuntivo degli ultimi tre anni e quelli stimati per i prossimi tre anni

Nell’immagine soprastante sono mostrati i dati delle principali voci di conto economico a consuntivo degli ultimi tre anni e quelli stimati per i prossimi tre anni. Secondo il consensus degli analisti di Wall Street la crescita in termini di utile per azioni si attesta a quota 22.18% annua composta per i prossimi cinque anni. Gli analisti vedono quindi un futuro meno roseo del recente passato, stimando tasso di crescita superiore rispetto alla media degli ultimi anni (FB ha incrementato in media l’utile netto del 39.88% annuo negli ultimi 5 anni).

Attualmente l’azienda non paga dividendo: il cosiddetto shareholder yield degli ultimi dodici mesi è stato pari al 2.04% grazie alle operazioni di riacquisto di azioni proprie (buyback ratio pari a 2.04%).

VANTAGGI COMPETITIVI

Il vantaggio competitivo principale di Facebook risiede nell’effetto network dovuto alla gigantesca base di utenti e, altrettanto importante, nella mole di dati relativi agli utenti delle sue piattaforme. L’effetto network consiste nell’aumento del valore di un prodotto/servizio in base all’aumento del numero degli utenti. Questa tipologia di vantaggio competitivo comporta due benefici: garantisce barriere all’entrata per potenziali nuovi concorrenti ma anche barriere all’uscita per i clienti attuali, poiché se essi dovessero abbandonare queste piattaforme perderebbero i contenuti e le connessioni instaurate.

Il mondo dei social networks sta cambiando e Facebook ha assunto sempre di più le caratteristiche di una società di intrattenimento. Una volta raggiunta l’attuale base di utenti l’obiettivo principale è quello di migliorare l’esperienza di utilizzo per i clienti. A tale proposito è importante notare che in media gli utenti passano 50 minuti al giorno sui social di Facebook, in aumento del 25% rispetto a 5 anni fa. Questa caratteristica sta a dimostrare il reale vantaggio derivante dall’effetto network. Nell’immagine seguente mostriamo la dinamica del ROIC, rendimento sul capitale investito, dal 2010 ad oggi. Come è possibile notare, il rendimento del capitale è stato mediamente su livelli molto positivi, significativamente superiori al costo del capitale medio ponderato, a dimostrazione della capacità di creazione di valore.

facebook - grafico - mostra la dinamica del ROIC, rendimento sul capitale investito, dal 2010 ad oggi

Un altro vantaggio competitivo riguarda la mole di dati sugli utenti. Facebook, soprattutto grazie agli account delle due piattaforme principali Facebook e Instagram, ha raccolto dati su interessi e preferenze dei suoi utenti. Questi dati rappresentano un asset di altissimo valore per la società nella gestione della pubblicità. FB non vende i dati a parti terze, ma li utilizza per migliorare l’efficienza del suo sistema di advertising. Tale sistema permette di creare post pubblicitari meglio targetizzati e permette di migliorare i ritorni delle campagne pubblicitarie per i clienti di FB.

Inoltre, citiamo i progressi che Facebook sta compiendo nel campo dell’intelligenza artificiale, realtà virtuale e nuove applicazioni interattive con il fine di innovare e migliorare in maniera sempre maggiore l’esperienza digitale degli utenti sulle piattaforme e soprattutto la gestione della targetizzazione e applicazioni delle pubblicità per le aziende clienti di FB.

Presto in tutto il mondo sarà inoltre disponibile la funzionalità Facebook Dating (già testata in diversi paesi) che potrebbe mangiare quote del mercato del digital dating, attualmente dominato da Match Group, ma riteniamo che i punti interrogativi siano eccessivi e l’incertezza sul rendimento futuro di questa funzionalità sia elevata.

facebook - tabella - sono indicati i principali ratios di salute finanziaria, di profittabilità e di crescita

Nella tabella sopra sono indicati i principali ratios di salute finanziaria, di profittabilità e di crescita. Possiamo notare i punteggi sintetici: 8/10 punti sulla situazione finanziaria, mentre abbiamo un 9/10 sulla profittabilità aziendale: risultati eccellenti.

La situazione finanziaria di Facebook è molto stabile data la situazione degli indicatori principali finanziari. Utilizzando, indicatori più complessi come l’Altman Z-Score e l’Ohlson O-Score, che mirano ad avere una visione complessiva della sicurezza finanziaria della società prendendo in considerazione diversi ratios contemporaneamente, i segnali sono molto positivi. Attualmente l’Altman Z-Score è pari a 13.92 (un risultato > 3 indica una situazione di sicurezza finanziaria) e l’Ohlson O-Score stima una probabilità di default molto bassa nel breve termine, pari a 0.31%.

Gli indicatori di profittabilità aziendale sono molto positivi, superiori rispetto al costo del capitale sia in termini asset side che in termini equity side, a dimostrazione della grande capacità di creare valore per gli azionisti.

La valutazione

facebook - grafico - sopra sono rappresentati i principali ratios valutativi

Nell’immagine sopra sono rappresentati i principali ratios valutativi. La situazione generale che possiamo ricavare da questi dati, combinati con gli indicatori di salute finanziaria e di profittabilità, è una situazione di valutazione in linea rispetto alle medie macro-settoriali combinati con una profittabilità maggiore e ruolo di leadership che l’azienda ha assunto nel suo mercato specifico.

Per potere valutare efficacemente una società è sempre bene utilizzare diversi strumenti e tecniche di valutazione. Con il fine di stimare il valore intrinseco della società è stato costruito un piano previsionale di bilancio a più scenari. A differenza dell’analisi relativa, la quale si basa sulle valutazioni di mercato, l’analisi di tipo assoluto mira alla stima del valore intrinseco di una società, basandosi sullo studio dei documenti contabili, dei vantaggi competitivi e delle prospettive future. Il metodo utilizzato è basato su una serie di Discounted Cash Flow Model a più scenari che mirano a calcolare il valore intrinseco di un’azienda in grado di generare determinati risultati in termini di flussi di cassa dato un certo rischio di business. I risultati delle analisi di valutazione indicano un valore intrinseco dell’azienda pari a $ 232 ad azione, che rappresenta una sottovalutazione rispetto ai prezzi attuali di mercato.

Rischi e incertezza in fase di studio

Per quanto riguardo i fattori di rischio e incertezza evidenziamo il rischio legato alla regolamentazione e il rischio legato all’innovazione tecnologica, con la possibilità di nascita di nuove piattaforme concorrenti.

Andiamo subito alla spina nel fianco: riteniamo concreto il rischio che le autorità nazionali di regolamentazione di tutto il mondo possano imporre limitazioni alla raccolta dei dati degli utenti da parte di FB. In caso estremo alcuni analisti ipotizzano anche il possibile divieto di accesso ai social networks di Facebook, ma riteniamo tale scenario poco probabile.

Il secondo fattore di rischio è legato al settore di appartenenza della società, ossia il settore tecnologico. Questo settore è caratterizzato da nuove ondate innovative che possono arrecare danno ai player sul mercato. La forza delle piattaforme di Facebook nel trattenere i suoi utenti è molto intensa ed essa è dovuta all’effetto network che rappresenta il vantaggio competitivo principale dell’azienda, ma occorre fare attenzione alla possibilità che un’altra tecnologia (diversa) possa arrivare sul mercato e rubare quote a facebook o a veri e propri nuovi social network competitors. Se è vero che gli utenti possono utilizzare anche svariati social networks durante le giornate, è anche vero che se diminuisce il tempo che gli utenti passano sopra i social di Facebook minore sarà la leva utilizzata con gli inserzionisti e quindi, di conseguenza, anche i ricavi.

Le mie conclusioni

Facebook può essere categorizzata come una società GARP, cioè un’azienda in crescita a valutazioni ragionevoli. I vantaggi competitivi permettono di avere un fossato competitivo tale da mantenere inalterato con alte probabilità il ruolo di leadership. Gli investimenti sulle piattaforme e la quantità di dati a disposizione permette un efficiente sistema di advertising che ha ancora ampi margini di crescita nel lungo termine. Crediamo che FB continuerà a trarre beneficio dai continui investimenti da parte delle imprese in campagne marketing online su social networks, ambiente dominato da Facebook.

La ricerca statistica ha dimostrato che le azioni che mostrano determinati attributi fondamentali tendono a sovraperformare il mercato sul lungo termine. Un abbonamento al Portafoglio Pascarella ti consente di accedere ad un portafoglio redditizio basato su questi efficaci e collaudati driver di ritorno. Dimenticati di opinioni e speculazioni, le decisioni di investimento basate su dati fondamentali possono fornire rendimenti superiori con un rischio inferiore.

 

Analisi a cura di Marco Bergianti – +393204082091info@wordpress-508105-1613160.cloudwaysapps.com
Analista Senior: Giuseppe Pascarella, autore del libro Battere il Benchmark e gestore del portafoglio Pasca Premium e Portafoglio Pascarella

 

Scripta Finance è una società di analisi indipendente, specializzata nel mercato azionario americano che da 10 anni batte il benchmark.

Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Scripta Finance Srl non è un consulente d’investimento e non offre consigli specifici di investimento.
Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.

 

DISCLAIMER:
Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Scripta Finance Srl non è un consulente d’investimento e non offre consigli specifici di investimento.
Le informazioni qui contenute sono solo a scopo informativo.

Le opinioni e le informazioni contenute nel presente documento sono state sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell’arte delle conoscenze e delle tecnologie ed ottenute o derivanti da fonti ritenute attendibili, ma la loro accuratezza e la loro affidabilità’ non sono comunque in alcun modo e forma fonte di responsabilità da parte di Scripta Finance né’ di alcuno. I dati sono forniti da Compustat Xpressfeed, Standard & Poors, Finviz e una divisione di The McGraw-Hill Companies così come altri fornitori di dati di terze parti nonché dai Sec filling aziendali.
Gli alert di comunicazione e i rapporti di ricerca contengono pareri e sono forniti solo a scopo informativo, non costituiscono in alcun modo un servizio di consulenza finanziaria, né offerta al pubblico: le informazioni pubblicate non costituiscono una precisa raccomandazione ad investire, ad acquistare o vendere alcuno degli strumenti finanziari analizzati. Si consiglia di non fare affidamento esclusivamente sul documento di ricerca a fini di transazioni di titoli o altri investimenti, essi incoraggiano a condurre la propria ricerca e chiedere il parere di professionisti qualificati prima di fare qualsiasi investimento. Nessuna delle informazioni contenute nella presente relazione costituisce o è destinato a costituire una raccomandazione, né una sollecitazione all’investimento. Scripta Finance non è e non sarà responsabile di qualsivoglia perdita o danno in cui si possa incorrere in seguito all’affidamento sul contenuto dell’analisi o alert di comunicazione. Si ricorda che le analisi fornite non costituiscono un’indicazione utile delle prospettive future degli strumenti finanziari esaminati; si rammenta inoltre, che i Mercati Finanziari sono estremamente volatili e gli investitori possono incorrere in elevate perdite che, nel caso di utilizzi di margini, possono uguagliare o superare l’investimento originario. Scripta Finance svolge ogni sforzo affinché le informazioni contenute in questo sito siano accurate, ma non si assume la responsabilità per errori, ritardi o qualsiasi forma di imprecisione delle informazioni contenute. Eventuali decisioni di investimento che ne dovessero conseguire sono assunte, da parte dell’utente, in piena autonomia ed a proprio esclusivo rischio.

L’utilizzo di questo rapporto è disciplinato dalle condizioni di utilizzo di Scripta Finance, ne è vietata la divulgazione a scopo commerciale ed è ad uso privato del cliente Scripta Finance. Vendere o linkare tale report costituisce una violazione del diritto d’autore degli analisti di Scripta Finance, ogni violazione di tale diritto è punito con il ban da eventuali report e potrebbe precludere l’esclusione dalla lista dei nostri clienti.

 


 

Seguimi anche sul gruppo Facebook “Battere il Benchmark” ==> https://bit.ly/2wzzIez

Acquista il mio libro “Battere il Benchmark” ==> https://bit.ly/2WvfCgd

 


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Attenzione all’India…

“L’India potrebbe superare il Regno Unito come quinto mercato azionario più grande del mondo entro il 2024”.  Sono queste le parole che arrivano direttamente da Goldman Sachs. L’India è da sempre uno tra i primi

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit