Analisi del titolo entrato nella watchlist di Pasca Premium, LKQ Corporation (LKQ)

Pasca Profit-scritta e logo

GLI SPECIALISTI DEL MERCATO AZIONARIO AMERICANO
www.pascaprofit.com
LKQ Corporation (LKQ) mercato Nyse ISIN: US5018892084

 

LKQ Corporation (LKQ) è entrata nella nostra watchlist il 10 giugno 2019.

LKQ Corporation (LKQ) è un’ azienda americana, cono sede a Chicago, leader nella distribuzione di ricambi di auto e accessori automobilistici che opera sul mercato nordamericano ed europeo. Il 94.6% dei ricavi sono generati dalla vendita di ricambi nuovi e usati (ad esempio parti di telaio, paraurti, ruote), servizi di riparazione, di assistenza e di manutenzione. L’azienda offre ai suoi clienti una vasta gamma di ricambi, componenti e attrezzature per riparare e accessoriare automobili, camion e veicoli ricreazionali.

Ultime trimestrali – 25 Aprile 2019:

Il 25 aprile 2019 LKQ Corporation ha pubblicato i risultati del primo trimestre 2019. La società ha generato nei primi tre mesi dell’anno un Non-GAAP EPS pari a $0.56, in linea con le aspettative degli analisti e un GAAP EPS di $0.31. Sotto le stime i ricavi: $3.1B rispetto ai $3.14B di consensus. I ricavi sono saliti, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, del 14.0%. La crescita delle vendite è molto positiva, guidata soprattutto dalle acquisizioni effettuate, mentre risulta meno incisiva la crescita organica del business.

Analisi del business

analisi business, LKQ, 2019

LKQ è un distributore di ricambi auto operante nel Nord America e in Europa. I prodotti distribuiti sono ricambi alternativi per auto (nuovi e di seconda mano), generalmente venduti a sconti fino al 50% rispetto ai ricambi OEM. LKQ può permettersi di operare a prezzi di vendita molto competitivi grazie alla sua capacità di reperire i prodotti dai produttori esteri in paesi low-cost. L’azienda ha inoltre una rete estesa di distribuzione in Nord America ed Europa per le consegne locali e le relazioni con i clienti. Questi elementi consentono a LKQ di offrire ai propri clienti un livello di soddisfazione superiore rispetto alla maggior parte dei competitors.

Grafici, analisi del business LKQ

Il mercato aggregato di riferimento per i ricambi all’ingrosso è di $ 106 miliardi in Nord America e $ 168 miliardi in Europa. Ad oggi LKQ fornisce rispettivamente il 4,3% dei ricambi aftermarket in America e il 3,1% in Europa.
A partire dal 1998, LKQ ha incrementato il suo business attraverso più di 260 acquisizioni. Solo nel 2018 la società ha acquisito 14 società, dieci delle quali europee.

LKQ è riuscita ad ottenere performance importanti colmando i bisogni della sua base clientelare. Parliamo brevemente dei clienti di LKQ: le autofficine. Le autofficine sono sottoposte a pressioni temporali causate dalla criticità del ruolo che le componenti hanno nei processi di riparazione. L’intero processo di riparazione può arrestarsi nel caso in cui venisse a mancare anche solo un singolo componente. LKQ Corporation in questi anni ha dimostrato di poter svolgere efficientemente il servizio di assistenza e distribuzione richiesto dalla clientela.

VANTAGGI COMPETITIVI

– LEADER DI COSTO. Il principale vantaggio competitivo di LKQ risiede nel suo ruolo di “leader di costo”. Citando Michael Porter “Un’impresa ha un vantaggio di costo se i suoi costi cumulati per realizzare tutte le attività generatrici di valore sono più bassi di quelli dei suoi concorrenti”. La leadership di costo di LKQ è basata sia sulle sue estese reti di distribuzione (sia in Nord America che in Europa) sia sulle capacità di approvvigionamento. In totale, LKQ gestisce oltre 1.500 sedi. I principali vantaggi del modello di business di LKQ comprendono la gamma di prodotti offerti, superiore rispetto a quella della maggior parte dei competitors, e la capacità di offrire sconti fino al 50% rispetto ai prezzi dei componenti OEM. Il vantaggio logistico di LKQ si manifesta in tempi di consegna rapidi in cui i prodotti possono essere consegnati in meno di 24 ore.

– ASSISTENZA AL CLIENTE. Seppur LKQ operi nell’e-commerce, il vero vantaggio competitivo rispetto ai competitors lo ha nell’operatività dei suoi call center. La maggior parte dei proprietari di autofficine hanno tra i 50 e i 60 anni e spesso sono impazienti, desiderosi di parlare nel più breve tempo possibile con un rappresentante anziché utilizzare una piattaforma di e-commerce. Questa caratteristica alza le barriere per competitors o potenziali tali che hanno l’obiettivo di rubare quote di questo mercato. Per le autofficine avere la possibilità di contattare un grande distributore invece di destreggiarsi tra tanti piccoli fornitori rappresenta un vantaggio importante.

– DATA ANALYSIS. LKQ ha intrapreso grandi progetti riguardanti analisi predittive e analisi su big data, sfruttando i dati derivanti dalla base clientelare e dal diffuso network dell’azienda. Il maggior volume di dati raccolti ed il miglioramento dei sistemi utilizzati aumenterà il valore delle informazioni a disposizione, consentendo a LKQ di migliorare ulteriormente i suoi vantaggi in termini di costi e margini.

– AMBIENTE. In molti casi, le strutture come i depositi auto possono essere difficili da creare negli spazi verdi a causa dei permessi governativi richiesti e dell’opposizione locale. La gestione dei materiali pericolosi, il riciclaggio dei fluidi e la pulizia delle fuoriuscite richiedono competenze e conoscenze importanti, che possono fungere da barriera all’entrata per potenziali competitors.

– RELAZIONE CON ASSICURAZIONI. LKQ ha rafforzato le sue relazioni con le assicurazioni automobilistiche in Nord America, in quanto queste entità pagano per la maggior parte delle riparazioni dovute ad incidenti. Le assicurazioni non sono clienti diretti dell’azienda ma usufruiscono di particolari servizi erogati da LKQ Corp (ad esempio la revisioni delle stime di riparazione). LKQ è diventato il più grande acquirente di veicoli “total loss” venduti da compagnie di assicurazione.

Grafici di analisi del business LKQ

La situazione generale può essere descritta dai principali ratios presentati nella figura sopra. Gli indicatori finanziari aziendali sono negativi sia rispetto ai competitors che rispetto ai dati storici dell’azienda. Il livello di indebitamento è relativamente elevato rispetto alle medie settoriali e l’Altman Z-Score è minore di 3 e si colloca nell’area “grey” a quota 2,50.

Importante notare che il ROIC (cioè il rendimento sul capitale investito) è minore rispetto al costo medio ponderato del capitale (WACC); questi dati indicano che l’azienda a livello operativo non sta creando valore alle attuali condizioni. È bene ricordare che viene creato valore per gli azionisti quando si allocano risorse a tassi di rendimento superiori rispetto al costo del capitale.

A livello di marginalità e indicatori di profittabilità diversi dal ROIC come il ROE, ROA e ROC sono migliori rispetto alle medie settoriali ma a livello assoluto non rappresentano una situazione particolarmente favorevole di profittabilità. Il margine netto (Utile Netto / Ricavi) si attesta a circa 3.5%, un dato molto basso a livello assoluto ma in linea con le medie settoriali.

La valutazione  

Grafico, valutazione, LKQ

A fianco sono rappresentati i principali ratios valutativi. La situazione generale che possiamo ricavare da questi dati, combinandoli con gli indicatori di salute finanziaria e di profittabilità, è una situazione di valutazione relativamente maggiore rispetto alle medie settoriali basata sull’alta profittabilità operativa e sul ruolo di leader che l’azienda ha assunto nel suo mercato.

Per potere valutare efficacemente una società è sempre bene utilizzare diversi strumenti e tecniche di valutazione.
È stato costruito un piano previsionale di bilancio a più scenari con il fine di stimare il valore fondamentale aziendale. A differenza dell’analisi relativa, la quale si basa sulle valutazioni di mercato, l’analisi di tipo assoluto mira alla stima del valore intrinseco della società, basandosi sullo studio dei documenti contabili, dei vantaggi competitivi e delle prospettive future. Il metodo utilizzato è basato su una serie di Discounted Cash Flow Model a più scenari che mirano a calcolare il valore intrinseco di un’azienda in grado di generare determinati risultati in termini di flussi di cassa dato un certo rischio di business.
I risultati delle analisi di valutazione indicano un valore intrinseco dell’azienda pari a $27.23 ad azione. La leggera sottovalutazione non permette di effettuare investimenti con margine di sicurezza dato dalla differenziale tra il valore intrinseco calcolato e il prezzo di mercato.

Rischi e incertezza in fase di studio

– Acquisizioni. Il modello di business basato su acquisizioni di LKQ è intrinsecamente rischioso. Sono già state pianificate operazioni di acquisizione per il prossimo futuro e ci aspettiamo possano continuare a ritmi sostenuti. Questo tipo di strategia può essere caratterizzata da costi e tempi molto variabili, senza dimenticare i rischi sulla struttura finanziaria e la possibilità di defocalizzazione del business.

– Consolidamento. L’incertezza maggiore del business riguarda l’attività di integrazione delle attività europee. Il segmento geografico europeo è il segmento che genera la maggior parte dei ricavi ma con EBITDA margin relativamente inferiore. Attualmente la società è la leader in Europa e, dopo aver acquisito Stahlgruber, si è imposta l’obiettivo di consolidare pesantemente le sue attività nel Vecchio Continente. Il consolidamento europeo presenta criticità maggiori rispetto ad un consolidamento americano (in primis a causa di differenze linguistiche e valutarie).

– Marginalità Operativa. La performance aziendale di LKQ deve essere analizzata anche dal punto di vista del trend dei margini. Ciò che preoccupa maggiormente gli investitori è il trend negativo di lungo termine del margine operativo. Nel caso in cui la crescita interna (contrapposta alla crescita esterna ottenuta via acquisizioni) del business dovesse rallentare potrebbero essere necessari tagli massicci nei costi aziendali.

– Ciclicità e Aspettative. Un ulteriore rischio sono le stime di crescita attese “blue sky” (eccessivamente ottimiste) e la ciclicità aziendale, anche se questi fattori sono già stati in gran parte incorporati nei prezzi. Negli ultimi mesi sono state tagliate pesantemente le stime di crescita per i prossimi anni sia dei ricavi che degli utili a causa del rallentamento economico in USA ma soprattutto in Europa. Nell’immagine sottostante è rappresentata la dinamica delle stime dei ricavi (a dx) e dell’utile per azione (a sx) da luglio 2018 ad oggi.

Grafico eps revisions LKQ
Grafico eps revisions LKQ

Le mie conclusioni

LKQ Corporation rappresenta sicuramente un’azienda interessante dal punto di vista operativo. Secondo le nostre analisi un investimento nell’azienda non garantisce un ampio margine di sicurezza alle attuali quotazioni, ma rimane all’interno della watchlist per monitorare gli sviluppi futuri. A livello tecnico il titolo è attualmente su un supporto importante a quota $25-26 ad azione a prezzi piuttosto efficienti dal punto di vista informativo. Il titolo potrà sicuramente trarre beneficio dai possibili segnali di ripresa riguardanti la crescita economica sia in Europa che in USA, ma anche dai miglioramenti nel consolidamento delle attività europee.

La ricerca statistica ha dimostrato che le azioni che mostrano determinati attributi fondamentali tendono a sovraperformare il mercato sul lungo termine. Un abbonamento al Portafoglio Pascarella ti consente di accedere ad un portafoglio redditizio basato su questi efficaci e collaudati driver di ritorno. Dimenticati di opinioni e speculazioni, le decisioni di investimento basate su dati fondamentali possono fornire rendimenti superiori con un rischio inferiore.


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Attenzione all’India…

“L’India potrebbe superare il Regno Unito come quinto mercato azionario più grande del mondo entro il 2024”.  Sono queste le parole che arrivano direttamente da Goldman Sachs. L’India è da sempre uno tra i primi

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit