Attento alla trappola del trading on line

Trading online alle stelle con il Covid-19.

Questo è il titolo che campeggiava sulla prima pagina del Sole24Ore di venerdì 3 aprile e credo che ci debba far riflettere.

A quanto sembra, per vincere la noia della quarantena, il popolo italico non ha trovato nulla di meglio da fare che buttarsi sul trading online.

Il problema è che il trading non è un passatempo qualunque ma bensí una attivitá estremamente rischiosa.

Innanzitutto lasciami dire che cos’è il trading on line anche se  sono certo che tu lo sappia…

Quindi partiamo dalla definizione di trading online e… quando si tratta di definizioni è sempre meglio lasciare la parola a wikipedia:

Il trading online è la compravendita di strumenti finanziari tramite internet. Questo servizio consente appunto l’acquisto e la vendita on-line di strumenti finanziari come azioni, obbligazioni, futures, titoli di stato, ecc. 

In poche parole, grazie ad alcuni broker che operano esclusivamente online è possibile comprare o vendere azioni con un semplice click.

E fino a qui non ci sarebbe nulla di male, d’altronde anche io quando investo lo faccio tramite conti online.

Attenzione però, perchè il trading online è popolato da tutta una serie di operatori – grazie al cielo non tutti- che danno messaggi a dir poco ingannevoli.

In troppi promettono sistemi mirabolanti in grado, a loro dire, di farti vivere di trading anche se sul conto hai poche migliaia di euro.

I più temerari si spingono addirittura a dire che basterebbero 500 euro di capitale per crearsi dal nulla stipendi da 1.500 euro mensili.

Queste cose non esistono e neanche il miglior trader del pianeta riesce a guadagnare con costanza il 300% al mese -che vorrebbe dire fare il 3.600% all’anno…-

Capisci bene che è impossibile!

So che tu non sei uno sprovveduto e non puoi certo credere a tali panzane.

Però, purtroppo, adesso ci sono tante persone in difficoltà.

Persone che hanno perso il lavoro e sono più vulnerabili se gli si promette di avere nuovamente una entrata mensile.

In quel caso la speranza abbatte ogni senso critico, lo capisco, ed è per questo che cerco di far presente il problema.

Chi si approfitta di questi momenti per ingannare le persone è veramente spregevole e il fatto che in questi giorni il traffico del trading online sia più che triplicato dovrebbe destare molta preoccupazione.

Come ti ho detto, nel trading online non ci sono solo truffatori, però credimi è veramente molto difficile riuscire a guadagnare soldi con il trading…

…sono in pochissimi quelli che ci riescono.

E non lo dico io, sono gli stessi broker a dirlo.

Infatti, gli operatori del settore sono obbligati a pubblicare le statistiche di chi effettivamente guadagna con il trading.

Il risultato è sconcertante: circa il 75% delle persone che si dedicano a questa attività perde soldi.

Vuoi sapere quali sono i titoli che hanno fatto guadagnare al mio portafoglio di punta il + 678% negli ultimi 10 anni?


Ecco perchè te ne parlo. Perchè immagino che tu non ti faccia abbagliare da promesse irrealizzabili… ma magari l’idea di fare qualche soldo con il trading ti è venuta…

lo so perchè anche io ho fatto lo stesso errore, illudendomi di poter far parte della ristrettissima cerchia di persone in grado di guadagnare con lo scalping -ovvero con operazioni che durano solo pochi minuti -.

Siccome mi ritengo una persona estremamente trasparente non ho paura a dire quando sbaglio, tanto che ne ho parlato senza censure anche nel mio libro Battere il Benchmark.

In quel testo mi sono messo completamente a nudo, raccontando anche un altro grande errore che ho fatto negli investimenti. Grazie al cielo la mia vita di investitore è fatta anche -e soprattutto- di successi e naturalmente ho raccontato anche quelli, compreso della singola operazione che mi ha consentito di chiudere il mutuo della casa dei miei sogni.

Quindi se vuoi sapere tutta la mia storia ti basta prendere il mio libro cliccando qui.

Come proteggere i tuoi risparmi ai tempi del Coronavirus

In Italia abbiamo una informazione finanziaria veramente di basso livello ed è molto difficile reperire informazioni concrete ed attendibili.

Si cerca sempre di esasperare i toni, di creare panico nelle persone e questo è un grave danno per gli investitori.

in questi giorni ricevo moltissime domande, le persone mi chiedono cosa devono fare per proteggere i propri risparmi dal coronavirus.

Per rispondere a tutte queste domanda ho scritto uno Speciale Report. Clicca sul pulsante qui sotto per scaricarlo.


Ottieni ora il report gratis

Ma torniamo a noi.

Quello che ho capito alla perfezione è che per la stragrande maggioranza delle persone è veramente difficile generare una rendita a lungo termine con il trading.

Io non voglio demonizzare questa attività, tuttavia sono certo che se si vuole creare ricchezza nel lungo periodo, bisogna fare investimenti e non speculazione.

Ed il trading è pura speculazione.

Al di là di questo, ciò su cui ti vorrei mettere in guardia è che, a meno che tu non sia un esperto navigato che fa trading da anni, questo è veramente il periodo meno indicato per avvicinarti ad una attività così pericolosa.

Infatti, da quando è scoppiata l’emergenza Coronavirus in Europa, la volatilità si è alzata tantissimo…

…ed un mercato volatile corrisponde ad un mercato rischioso.

Ti do solo un parametro.

C’è un indice molto famoso, chiamato VIX, che misura la volatilità del mercato americano.

Questo indice, in condizioni normali viaggia intorno a un valore di 16.

Ora il VIX è stabilmente sopra 80 ed ha recentemente fatto registrare il massimo assoluto della sua storia.

Questo vuol dire che attualmente il mercato è estremamente volatile ed estremamente volatile, te lo ripeto, equivale a dire estremamente rischioso.

Quindi, l’idea che un’orda di trader neofiti si stia riversando in questi giorni sul mercato non lascia presagire nulla di buono.

Per chi non è esperto pensare di far trading in questi giorni è come pretendere di mettersi al timone di una nave durante una tempesta, senza aver mai nemmeno guidato un canotto.

Credimi. stanne alla larga, soprattutto in questi giorni….

Con questo non voglio dirti che devi necessariamente seguire le mie mosse e i miei consigli, ma quantomeno mantenere una visione di lungo periodo.

Pensare di guadagnare vendendo e comprando lo stesso titolo nel giro di pochi giorni è quasi impossibile …

…e questi sono numeri, non opinioni.

Al tuo successo

Giuseppe

Firma

BATTERE IL BENCHMARK

“La guida definitiva per chi vuole investire con profitto nel mercato americano”

  • La mia strategia pratica
  • Casi studio di successo
  • Come iniziare a investire nel mercato americano
  • Costa solo 27 euro


Scopri di più



Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

BABA, opportunità o tragico errore?

Alibaba è uno dei titoli tecnologici mega-cap più economici al mondo (per rapporto prezzo-Flusso di cassa) dopo che i timori normativi in ​​Cina hanno colpito duramente l’azienda. Oggi, molti titoli tecnologici cinesi a grande capitalizzazione

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit