Attenzione all’India…

“L’India potrebbe superare il Regno Unito come quinto mercato azionario più grande del mondo entro il 2024”. 

Sono queste le parole che arrivano direttamente da Goldman Sachs.

L’India è da sempre uno tra i primi paesi al mondo dove si registra una forte disuguaglianza economica.

Pensa che il 42% della popolazione vive sotto la soglia della povertà: 1,25 dollari al giorno, e ci sono ancora centinaia di milioni di persone che non posseggono letteralmente nulla. 

Ma nonostante ciò, l’economia del paese è in continua crescita.

Dopo il -7,5% del 2020, Rajiv Kumar, vice presidente di Niti Aayog – il centro studi governativo che indica le strategie economiche dell’esecutivo – è convinto che nonostante il persistere della pandemia, nel marzo del 2022, alla fine di questo anno fiscale, verranno mantenute le stime di crescita dell’11%. 

Una crescita che, sommata ai meno sette punti e mezzo del 2020, si aggira attorno al +20%.

Sono cifre record mai viste prima in India, alle quali non era arrivata nemmeno la Cina nell’ultima decade del secolo scorso.

E se diamo un’occhiata al grafico qui sotto che ci mostra lo sviluppo economico indiano negli ultimi 35 anni, possiamo capire meglio il perché delle parole di Goldman Sachs. 

Una crescita davvero vertiginosa che, come afferma Goldman Sachs potrebbe presto far valere ben 5 trilioni di dollari il mercato azionario indiano, diventando così il quinto più grande del mondo. 

Le start-up indiane hanno raccolto $10 miliardi attraverso le IPO finora quest’anno, più denaro di quanto sia stato raccolto negli ultimi tre anni, ha affermato la banca d’investimento in un rapporto del 19 settembre.

E fino a 150 nuove aziende private potrebbero potenzialmente quotarsi in borsa nei prossimi 36 mesi.

“Stimiamo che circa 400 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato potrebbero essere aggiunti da nuove IPO nei prossimi 2-3 anni”, hanno dichiarato gli analisti di Goldman.

Ecco quindi spiegato come il valore del mercato azionario aggregato dell’India possa aumentare da $ 3,5 trilioni attuali a oltre $ 5 trilioni entro il 2024. 

Molte delle più grandi start-up tecnologiche indiane hanno annunciato l’intenzione di diventare pubbliche, cosa che secondo alcuni investitori segnerà l’inizio di una nuova era per l’intero ecosistema.

L’azienda del food delivery “Zomato” è diventata la prima di una lista di nomi di spicco ad essere quotata in borsa. 

Le altre voci presenti in questa lista includono il gigante dei pagamenti Paytm, la start-up Ola e la società di e-commerce Flipkart .

Sul possibile boom di diverse compagnie asiatiche, lunedì si è espresso anche Timothy Moe, co-responsabile della ricerca macro asiatica presso Goldman, a ” Street Signs Asia ” della CNBC:

“Una realtà molto redditizia e di successo per gli investitori come quella che ha rappresentato la Cina nell’ultimo decennio, la potremmo presto rivedere in India”.

Ma perché l’India sembra pronta a ritagliarsi finalmente il suo posto nei grandi della finanza a suon di record?

È piuttosto semplice…

L’India ospita oltre 800 milioni di utenti Internet e ha oltre mezzo miliardo di utenti di smartphone, seconda solo alla Cina. 

La crescita, quindi, è in parte dovuta alla disponibilità di dati mobili a basso costo. 

La pandemia di coronavirus ha inoltre spinto molti settori online come la consegna di generi alimentari e l’acquisto con un semplice click su siti di e-commerce. 

Tuttavia, c’è da dire che prima della pandemia, una serie di importanti sviluppi infrastrutturali nel paese hanno permesso alle start-up di migliorare la loro efficienza e quindi di sviluppare incredibili potenzialità.

Ecco perché non bisogna meravigliarsi che il numero dei cosiddetti unicorni, quindi start-up dal valore di oltre 1 miliardo di dollari, è aumentato in India negli ultimi anni.

Ci sono almeno 67 start-up private in India che si adattano alla definizione di unicorno e 27 di loro hanno affermato di aver raggiunto la soglia di 1 miliardo di dollari nel 2021. 

In prospettiva, se le start up indiane saranno nuove e prosperose opportunità di investimento, sarà solo il tempo a dircelo.

Ora è ancora troppo presto per delle valutazioni concrete ed oggettive.

Aspetteremo, e qualora si dovesse presentare un’opportunità ne parlerò in un nuovo PascaDaily.

Tuttavia, se ti stai chiedendo cosa puoi fare oggi per mettere a lavorare i tuoi soldi e scatenare quel meccanismo che da queste parti chiamiamo “fare soldi con i soldi” quello che devi fare è entrare oggi nella famiglia di PascaProfit.

La stessa che negli ultimi 10 anni ha battuto il mercato ben 8 volte.

Entrare a farne parte è semplicissimo.

Manda ora un messaggio al 392 51 86 777 ed un mio collega ti richiamerà spiegandoti tutto nel dettaglio, ovviamente senza nessun impegno da parte tua.

Al tuo successo,

Giuseppe

 

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit