Cosa ci insegna quello che accade all’indice Russell 2000

L’S&P 500 continua a macinare nuovi massimi e ieri ha chiuso a 3.735,36 punti.

Il mercato è stanco? I prezzi sono sopravvalutati?

Ah saperlo…

Certo, guardando Lo Shiller PE Ratio – una metrica che confronta i prezzi con gli utili – sembrerebbe veramente che i prezzi siano sopravvalutati tanto che questo indicatore è superiore del 25% rispetto alla media degli ultimi 20 anni..

Tuttavia è bene non prendere decisioni affrettate.

Prima di continuare lasciami dire che se vuoi capire meglio come funziona Lo Shiller PE Ratio puoi dare un’occhiata ad un PascaDaily in cui ne ho parlato approfonditamente. Clicca qui per leggerlo.

Ora però torniamo a noi e al nostro indice S&P500 che sembra non conoscere altro che il mercato Toro.

Il mercato americano però non è fatto solo di S&P 500 e allargando lo sguardo su altri indici si possono trarre conclusioni interessanti.

Prendiamo ad esempio l’indice Russell 2000 – che è un indice che rappresenta in genere le small cap, infatti è composto dalle 2000 aziende meno capitalizzate del Russell 3000.

Questo indice nel 2020 ha corso tantissimo, raddoppiando il suo valore dai minimi di marzo come mostra il grafico in copertina.

Certo, vedendo il grafico si potrebbe pensare che anche questo indice abbia bisogno di “tirare il fiato”, tuttavia, storicamente quando le smallcap sovraperformano l’S&P 500 le indicazioni nel medio lungo termine sono più che positive.

A confermare questa tesi è JC O’Hara, il capo degli analisti tecnici di MKT.

Intervistato da CNBC ha dato delle indicazioni interessanti, che ti riporto quasi integralmente.

Il rally delle Small Cap dall’inizio di novembre è stato storico e, anche se nel breve termine l’indice appare vulnerabile, nel medio termine questo potrebbe portare ad una situazione positiva sul mercato.

Infatti, storicamente, questo tipo di slancio si riscontra spesso nelle prime fasi di un mercato toro.

Negli ultimi tre mesi, il Russell 2000 è salito del 32% alla chiusura di venerdì, mentre l’S&P 500 e il Dow sono saliti rispettivamente del 10,5% e del 9,5%. Il Nasdaq Composite, che è l’indice che nel 2020 è salito di più, ha guadagnato il 15% negli ultimi tre mesi.

 

Quando si guarda alle smallCap, l’ampiezza del breakout è un indicatore rialzista. Guardando indietro a gennaio 2013 e luglio 2016, quando l’indice Russell 2000 ha avuto un’ampiezza comparabile, le azioni dell’indice si sono mosse di un altro 40% e 50% in più, rispettivamente.

Guardando la media mobile convergenza-divergenza, che è un indicatore tecnico che gli analisti tecnici osservano sui grafici per cercare di anticipare i cambiamenti di trend di un titolo, appare chiaro che i grafici giornalieri e settimanali “sembrano stanchi ed estesi”.

Eppure crediamo che ci sia molto spazio per il mercato toro quando guardiamo il grafico mensile del MACD.

Anche guardando l’S&P 1500, che combina l’S&P 500, l’S&P MidCap 400 e l’S&P SmallCap 600, attraverso un’analisi bottom-up si riscontra una tendenza al rialzo dei titoli. L’87% dei titoli di questo indice è in trend rialzista, ed in particolare il 75% che indica una forte tendenza al rialzo.

Insomma, secondo MTK non c’è da preoccuparsi per il futuro.

Sarà vero? Ovviamente me lo auguro, come ho già detto io sono positivo rispetto al 2021 ma il mio mestiere non è fare previsioni ma bensì fare analisi.

Quando si incontrano pareri autorevoli come questo è bene farci attenzione, ma certamente non mi baso su questi paragoni con il passato per prendere le decisioni su cosa investire nei prossimi mesi.

La mia metodologia è molto rodata ed io ed il mio team ci focalizziamo nel trovare le aziende che hanno solide prospettive di crescita nel futuro ma che al momento non vengono scambiate a prezzi folli.

Il segreto non è pescare il Jolly in grado di fare il 700% in un’anno…

Che sia chiaro, sono molto contento per chi ci è riuscito, ma io faccio un altro sport. Il mio obiettivo è battere il mercato con costanza ed essere estremamente profittevole nel lungo periodo.

Negli ultimi 11 anni ho fatto meglio dei rendimenti dell’S&P 500 per ben 8 volte su 11 e questo dimostra che il mio metodo non è poi così male.

Se anche tu vuoi costruire un portafoglio solido e resistente nel tempo allora manda un whatsapp al 392 51 86 777 ed un mio collega ti richiamerà e ti spiegherà, passo passo, come anche tu puoi replicare i miei portafogli in modo semplice e veloce.

Al tuo successo!

Giuseppe Pascarella

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

BABA, opportunità o tragico errore?

Alibaba è uno dei titoli tecnologici mega-cap più economici al mondo (per rapporto prezzo-Flusso di cassa) dopo che i timori normativi in ​​Cina hanno colpito duramente l’azienda. Oggi, molti titoli tecnologici cinesi a grande capitalizzazione

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit