Cosa farà l’S&P 500 nel 2021? Ce lo dice Goldman Sachs…

Se hai letto il mio PascaDaily di ieri sai che le previsioni non sono tutte uguali. Molte lasciano il tempo che trovano ma alcune vanno ascoltate con grande attenzione, specie se sono fatte da una delle banche d’affari più importanti del mondo e ancor più se sono dettagliate, fondate su elementi logici ed estrapolate da studi approfonditi.

Quindi quando Goldman Sachs ci dice cosa succederà il prossimo anno è bene fermarsi un minuto e leggere quello che hanno da dirci, pur sapendo che si tratta comunque solo di previsioni e come tali vanno comunque prese con le molle.

Detto questo andiamo subito subito al dunque.

Secondo Goldman il prossimo anno sull’S&P 500 splenderà il sereno, con una crescita del 14% che porterà l’indice delle 500 aziende più capitalizzate di Wall Street intorno ai 4.300 punti.

Le buone notizie non si fermano qui, secondo la banca statunitense anche il 2022 sarà positivo per i mercati azionari, tanto che l’S&P 500 dovrebbe salire di un altro 7% portando così l’indice intorno ai 4.600 punti.

Fin qui tutto bello, ora però è importante capire il perchè Goldman Sachs abbia ceduto all’ottimismo prefigurando due anni toro davanti a noi.

Il perchè ce lo fa sapere David J. Kostin, il principale stratega azionario della banca.

Secondo Kostin, oltre alle classiche motivazioni dovute alla fine del rischio politico rappresentato dall’incertezza sulle elezioni presidenziali americane e alla forte spinta della banche centrali, la motivazione si basa sulla convinzione che nei prossimi anni ci sarà una poderosa accelerazione dell’economia reale.

Infatti Goldam Sach prevede una crescita del Prodotto Interno Lordo statunitense del 6,4%, quindi superiore a quella prevista dalla maggior parte degli analisti che si aggira attorno ad un +4,2%.

Questa crescita economica, stando alle previsioni di Goldman, porterà ad un massiccio aumento dell’utile per azione (EPS), grazie ad un poderoso rimbalzo dopo il terribile impatto che la pandemia COVID-19 ha avuto sui profitti delle imprese. Goldman prevede che l’EPS (earnings per share) salirà del 31% nel 2021, dopo essere sceso del 17% nel 2020.

Come puoi vedere dal grafico questa crescita dell’utile per azione salirà anche nei prossimi anni.

Insieme agli EPS ci sono le proiezioni di un forte rimbalzo dei margini, che Goldman si aspetta sia superiore alle previsioni. L’aumento dei margini è in gran parte dovuto alla leva operativa, oltre che al contenimento di costi come il lavoro.

Ma la parte forse più interessante della previsione di Goldman Sach è la previsione settore per settore, infatti gli analisti della banca sono arrivati a stimare una crescita per il 2021 del 14% ponderando le varie crescite settoriali.

Come sappiamo nel 2020 il rally del 18% è stato guidato dai 5 giganti della tecnologia Facebook FB, Amazon AMZN, Apple AAPL, Microsoft MSFT e Alphabet GOOGL,che da soli hanno generato un rendimento del 56% rispetto alla crescita dell’11% delle rimanenti 495 società.

Secondo Goldman questa tendenza continuerà anche nell’anno che abbiamo appena iniziato, infatti l’information technology è in testa ai settori che secondo la banca d’affari statunitense sono da sovrappesare nel 2021.

Ti invito a guardare con attenzione questa tabella dove puoi trovare molte informazioni interessanti.

Come vedi nella prima colonna ci sono gli 11 settori che compongono l’S&P 500, nella seconda le raccomandazioni di Goldman rispetto ai settori da sovrappesare o sottopesare.

Nella terza colonna invece abbiamo il peso che ogni settore ha all’interno dell’indice, poi abbiamo tre colonne dove ci sono metriche riferite ad ogni settore per chiudere poi con l’ultima colonna dove sono riportati i dividendi.

Spendo due parole per entrare nel merito delle tre colonne delle metriche perchè può essere interessante.

Nella prima abbiamo l’EPS medio annuo dal 2019 al 2022, nella seconda  il P/E previsto nei prossimi due anni e nella terza Z-Score è un indicatore un po’ complesso, non entro in merito al calcolo, tieni però presente che quando è positivo significa che il settore è sopravvalutato rispetto alla media degli ultimi 10 anni, invece quando è negativo – quindi tra parentesi – significa che è sottovalutato rispetto alla media degli ultimi 10 anni parametrata alla deviazione standard.

Insomma, per quanto nessun indicatore da solo è in grado di dirci la verità non v’è dubbio che questa tabella nel complesso sia molto interessante e ci dia una mano a capire quali potrebbero essere le dinamiche del prossimo anno.

Chiaramente questa tabella non deve influenzare eccessivamente le nostre scelte, però se nel vostro portafoglio avete solo aziende del settore delle utilities e del real estate, magari qualche domanda in più è giusto che ve la facciate.

Per quanto mi riguarda, come ho già detto, io ho le idee piuttosto chiare sul fatto che il prossimo anno sarà un anno positivo, tuttavia non ho nessun dogma e quindi assieme ai miei analisti continueremo a studiare il mercato per farci guidare non dalle previsioni ma dall’analisi  dell’esistente, al fine di scovare le occasioni migliori sul mercato.

Se non vuoi perdere l’opportunità di cogliere queste occasioni e vuoi sapere su quali azioni sto puntando per cavalcare il prossimo mercato toro manda un messaggio whatsapp al 392518677

… un mio collega ti chiamerà e ti spiegherà come potrai, in modo facile e veloce, replicare tutte le operazioni che faccio sul mercato, senza fare nessuna analisi e rimanendo comodamente seduto sulla poltrona di casa tua.

Al tuo successo.

Giuseppe Pascarella

Firma

 


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Attenzione all’India…

“L’India potrebbe superare il Regno Unito come quinto mercato azionario più grande del mondo entro il 2024”.  Sono queste le parole che arrivano direttamente da Goldman Sachs. L’India è da sempre uno tra i primi

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit