E’ giusto uscire completamente dal mercato quando i prezzi iniziano a scendere?

Se è vero che, come scrisse il Manzoni, del senno di poi son piene le fosse, è altrettanto vero che nei mercati finanziari son tutti bravi a prevedere quello che è successo ieri.

 

Purtroppo però sapere quello che è successo ieri non serve a molto.

 

Quando il grafico è già formato è facile dire che si sarebbe dovuti entrare sui minimi o uscire sui massimi ma il problema è che le decisioni vanno prese prima e non dopo.

 

Ma quando hai visto che si iniziava a scendere perchè non sei uscito subito?

 

Ho perso il conto di tutte le volte che mi hanno fatto questa domanda durante la violenta discesa che abbiamo visto a marzo.

 

La risposta è semplice: non sono uscito perchè non ho la sfera di cristallo per sapere cosa succederà domani e soprattutto…

 

… perchè so che entrare ed uscire continuamente dal mercato non è mai una scelta vincente nel lungo periodo.

 

Azzeccare il timing, ovvero il momento perfetto per entrare o uscire, è una cosa quasi impossibile da fare e chi ci prova corre dei grossi rischi.

 

Questo è uno degli insegnamenti più importanti e allo stesso tempo più ignorati nel mondo finanziario.

 

Quello che purtroppo sfugge alla maggior parte degli investitori è che i mercati non salgono piano piano in modo graduale, ma vanno a strappi.

 

Siccome è impossibile prevedere quando ci saranno queste accelerazioni, entrare ed uscire continuamente non fa che aumentare le probabilità di essere fuori proprio quando il mercato sale in modo deciso.

 

Il grafico qui sotto, che è stato prodotto da  Allianz Global Investor, esemplifica questo concetto in modo molto chiaro.

 

Lo studio prende come riferimento 4 indici: quello tedesco (Dax); quello statunitense (S&P500) ed in più due indici che raggruppano azioni a livello globale (MSCI World) e a livello europeo (MSCI Europe).

Il grafico mostra come cambiano le performance medie annuali di ogni indice se non si fosse stati a mercato nei 20 giorni migliori -colonna blu chiaro- o nei 40 giorni migliori -colonna grigia-.

Come si vede bene, bastano 40 giorni per trasformare una performance positiva in una negativa.

Ad esempio, il guadagno medio degli ultimi 25 anni dell’S&P 500 è stato del 9,6%, ma sarebbe bastato non essere a mercato nei 20 giorni migliori per veder scendere il guadagno a meno della metà, ovvero 4,6%.

Se poi, entrando e uscendo continuamente, si mancavano i 40 giorni migliori, il guadagno sarebbe sceso ad un misero 1,3%.

Addirittura se prendiamo l’indice che raggruppa tutte le principali azioni globali, vediamo che questo dato è ancora più impressionante perché si passa da un guadagno medio del 7,3% ad una perdita dello 0.9%.

Di fronte a questi numeri risulta evidente che, o tu hai un oracolo in miniatura dentro al cassetto della scrivania che ti rivela in anticipo i giorni giusti per essere a mercato, oppure…

…è chiaro che entrare ed uscire continuamente non è conveniente.

Ed io non posso che confermare questa tesi.

Infatti se i miei portafogli hanno ottenuto un rendimento ben al disopra della media è proprio perchè scelgo con cura ogni titolo su cui investo e non cambio idea alla prima difficoltà.

Se posso darti un consiglio, cerca di non prendere decisioni avventate e, quando sei preso dalla fretta di operare ricordati sempre le parole di Warren Buffett:

I mercati finanziari sono uno strumento per trasferire ricchezza dagli impazienti ai pazienti.

Perciò sii paziente e cerca di aumentare le tue conoscenze in materia di investimenti in modo da proteggerti dai falsi miti che purtroppo aleggiano sul mondo degli investimenti.

A tal proposito ho recentemente scritto un report di 30 pagine intitolato I 7 PILASTRI PER FAR RENDERE AL MEGLIO I TUOI SOLDI, proprio per aiutare tutti gli investitori ad avere le poche ma determinanti conoscenze per mettere il turbo ai propri rendimenti.

La bella notizia per te è che ho deciso di regalarlo a tutte le persone che, come te, sono iscritte al PascaDaily. 

Domani tieni d’occhio la tua casella di posta e quando l’avrai letto fammi sapere cosa ne pensi.

Al tuo successo!

Giuseppe Pascarella

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Attenzione all’India…

“L’India potrebbe superare il Regno Unito come quinto mercato azionario più grande del mondo entro il 2024”.  Sono queste le parole che arrivano direttamente da Goldman Sachs. L’India è da sempre uno tra i primi

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit