È il momento di comprare Amazon?

Secondo due importanti analisti del Wall Street Journal, Amazon è sottovalutata ed il è momento di acquistarla.

Prima di dirti cosa ne penso io cerchiamo di capire le motivazioni che hanno spinto l’importante giornale finanziario a mettere Amazon in Buy.

Innanzitutto il titolo sta sottoperformando rispetto ai risultati economici. Infatti a fronte di una crescita sorprendente negli ultimi trimestri, sui listini il titolo Amazon è rimasto al palo, salendo di appena un 4% da inizio anno.

Inoltre Amazon probabilmente trarrà vantaggio sia da una maggiore adozione dell’e-commerce che da una crescita più rapida nelle attività di cloud e di pubblicità con margini più elevati. 

Il titolo Amazon, in questo momento, risulta -secondo il WSJ- sottovalutato di circa il 10% rispetto alle valutazioni storiche in termini di multiplo degli utili a termine prima di interessi, tasse, svalutazioni e ammortamento.

Come sempre non mancano comunque gli elementi di rischio.

Nei mercati non c’è mai nulla di sicuro, questo è bene ricordarlo sempre.

Infatti, tornando agli elementi di rischio, va detto che ultimamente gli investitori si sono un po’ allontanati dai titoli che avevano fatto grandi performance nell’era della pandemia. Inoltre permangono molte preoccupazioni rispetto ad un possibile rallentamento della crescita dell’e-commerce man mano che i negozi al dettaglio torneranno alle normali aperture.

Tuttavia, secondo gli analisti interpellati dal WSJ, non dovrebbero esserci grandi problemi all’orizzonte per il colosso di Seattle.

A supporto di questa tesi va certamente la crescita di Amazon Web Services e della pubblicità che dovrebbero essere in grado di compensare qualsiasi rallentamento a breve termine nel core business della vendita al dettaglio. 

Secondo un sondaggio eseguito su circa 700 adulti statunitensi rispetto alle loro abitudini di acquisto, è emerso che il 60% del campione sta spendendo di più online dall’inizio della pandemia. E il 63% di quel gruppo afferma di continuare a farlo anche ora che le restrizioni sono state revocate. E, cosa non trascurabile, ben il 77% del campione ha affermato che sta spendendo sul sito Amazon ora che le restrizioni sui normali negozi sono state revocate, rispetto a quanto spendesse durante il lockdown. 

Altro punto di forza di Amazon è senza dubbio Amazon Prime. Secondo le stime, al prezzo di $ 119 all’anno, questo servizio vale circa $ 1.000 all’anno. Ciò include non solo la consegna gratuita di molti prodotti venduti su Amazon, in alcuni casi lo stesso giorno, ma anche Amazon Prime Video, Prime Music e la consegna di generi alimentari sia da Amazon Fresh che da Whole Foods.

Da notare anche che l’azienda sta spendendo molto per migliorare i servizi di Amazon Prime, come dimostra l’imminente acquisizione di MGM, l’acquisto dei diritti per lo streaming di Thursday Night Football ,e l’espansione delle sue offerte di podcast su Amazon Music. La società ha anche aggiunto Amazon Key , un servizio per la consegna in garage in più di 5.000 città degli Stati Uniti.

Inoltre Amazon non ha aumentato il prezzo di Prime dal 2018, quando ha aumentato il tasso a $ 119 all’anno, da $ 99. Questo potrebbe lasciare spazio ad un ulteriore aumento già nella seconda metà del 2021.

Se si considera che il numero di abbonati Prime dovrebbe salire a 237,5 milioni nel 2021 dai 200 milioni dell’anno scorso, grazie all’aumento delle iscrizioni fuori dagli USA, si può capire che impatto potrebbe avere un ulteriore aumento di prezzo.

Insomma, secondo il WSJ, per Jeff Bezos i motivi per sorridere non dovrebbero mancare, tanto che il giornale, per bocca dell’analista Brent Thill, ha fissato un prezzo obiettivo di 4.200 dollari per azione.

A questo punto non mi rimane che dirti come la vedo io.

Bè, se mi leggi da un po’, sai che io ho sempre apprezzato Amazon come azienda e quindi, a maggior ragione in questo momento, non posso certo dirti che sia un titolo da cui stare alla larga.

Tuttavia se dovessi dare un consiglio ad un amico, ed io considero tale ogni lettore del mio PascaDaily, gli direi che Amazon va acquistata solo se in linea con il resto del portafoglio.

So che per i non addetti ai lavori questo potrebbe apparire un particolare di poco conto, ma invece fa tutta la differenza del mondo. Non esiste un titolo che è il migliore in assoluto, esiste un titolo che può, in questo momento, essere il migliore rispetto al resto della composizione del portafoglio.

E, se il resto del portafoglio lo consente, non c’è dubbio che ora Amazon possa essere preso in considerazione.

L’importante però è che ora non ti fiondi a compare Amazon senza aver fatte le dovute considerazioni.

Se poi vuoi essere sicuro di non fare passi falsi, bè allora permettimi di consigliarti di affidarti ai miei portafogli modello, dove potrai sempre agire in un’ottica di portafoglio e non di singola azione.

Se vuoi entrare nella grande famiglia PascaProfit ti basta mandare un messaggio al 392 518 6777   ed un mio collega ti richiamerà per spiegarti tutto nel dettaglio.

.Al tuo successo.

Giuseppe Pascarella

Firma

 


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Mercati: facciamo il punto

Si è chiuso il sesto mese consecutivo di rialzo per l’S&P 500. Con buona pace di chi 6 mesi fa è uscito dal mercato aspettando un crollo per rientrare. Stanno ancora aspettando, ma nel frattempo

Leggi Tutto »

Vendo, Riacquisto o chiudo?

Per chiudere questa settimana voglio lasciare spazio, nel PascaDaily di oggi, ad un bellissimo post del mio socio Andrea. Se PascaProfit è arrivata dove è ora gran parte del mertito è anche suo, ecco perchè

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit