Editoriale Pascarella: L’Europa non è preparata per uno shock economico

Quando si parla di shock economico, torna alla mente il 2008, uno dei periodi più bui che i mercati abbiamo visto in decine di anni. Nessuno è mai pronto a situazioni simili. Dobbiamo fare una premessa, dobbiamo distinguere tra economia reale, quella che fa abbassare il valore della nostra casa, che ci fa perdere il lavoro o clienti, che rende il nostro mondo più piccolo economicamente, e l’economia dei mercati. Sono collegati, è vero, ma il fatto che gli indici di mercato scendano del 30% non significa necessariamente che qualcosa stia cambiando nella nostra vita di tutti i giorni.

Quando scrivo che l’Europa non è preparata, intendo istituzionalmente. I governi, le banche, soprattutto quella centrale, non sono preparati nel caso di uno shock. Una possibile crisi economica globale legata all’Iran mostrerebbe tutti i limiti dei funzionari dell’UE. L’unione monetaria rimane incompleta, i governi della zona euro sono divisi, in un momento in cui un cambio di guardia presso la Banca centrale europea lascia i mercati incerti sulla futura politica monetaria.

Un grave shock economico è tutt’altro che certo. Le tensioni tra Stati Uniti e Iran potrebbero non por…


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Attenzione all’India…

“L’India potrebbe superare il Regno Unito come quinto mercato azionario più grande del mondo entro il 2024”.  Sono queste le parole che arrivano direttamente da Goldman Sachs. L’India è da sempre uno tra i primi

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit