I mercati stanno crollando…ecco cosa fare.

Buongiorno a tutti,

vista la psicosi che si sta generando su tutti i media – anche quelli finanziari-, vorrei fare un piccolo editoriale su quello che sta accadendo in questi giorni.

Non sto a spiegare cos’è il coronavirus perchè sono sicuro che ognuno di voi ne sia a conoscenza.

Ti interessano i mercati finanziari?

Ben allora leggi con attenzione…

Penso che ti sei accorto che c’è una correzione in atto, partita questa settimana.

Ma cos’è una correzione?

E’ un ribasso dei mercati quando si trova sui massimi e che può scendere fino al 5/15%. Inoltre, si differisce dalla recessione, che è una discesa di oltre il 20% associata a macroeconomici negativi.

L’impatto che il contagio ha avuto in Europa, soprattutto in Italia, ha spaventato non poco i mercati che stanno anticipando ciò che da settimane scrivo: “il coronavirus peserà sull’economia nei prossimi mesi”, di quanto non lo so ancora, anche perchè dati certi non ce ne sono.

È ancora troppo presto per dire che il peggio è finito, quindi dobbiamo avere pazienza e fiducia nelle società che abbiamo scelto nei nostri portafogli e nei bilanciamenti di prodotti difensivi come quelli attuati nel portafoglio Premium (se vuoi saperne di più vai su https://www.pascaprofit.com/sl-pasca-premium/).

Per capire dove stiamo andando, è importante tenere presente anche da dove veniamo.

Nella mia valutazione delle prospettive di mercato di gennaio, ho spiegato che i mercati stavano raggiungendo livelli di prezzo troppo alti, quindi le società erano sopravvalutate e il sentimento degli investitori stava diventando troppo ottimista, quindi ci si aspettava una correzione (ma sempre nell’ottica di un 2020 positivo).

I due fattori esogeni che potevano disturbare erano il coronavirus e il democratico Sanders.

Con le società sopravvalutate e il sentimento degli investitori ottimista a breve termine, la correzione che stiamo vivendo non mi sorprende affatto.

Una caduta del -10% sarebbe molto ragionevole, è fisiologico e non è preoccupante.

Il mercato è ancora favorevole per l’azionario nei prossimi 12 mesi.

Il momento economico che stiamo vivendo, al di là della discesa di questi giorni, sta puntando nella giusta direzione, l’economia globale sembra stabilizzarsi e le banche centrali di tutto il mondo forniscono ampia liquidità, che è un fattore trainante per i prezzi delle azioni.

Ma ora veniamo a ciò che ti interessa più da vicino.

Come devi affrontare questo momento?

Se sei un investitore a lungo termine, nel senso che mantieni le tue posizioni per anni, la pazienza è la strategia migliore. Non è un buon momento per acquistare titoli in modo aggressivo.

Devi essere selettivo nei tuoi acquisti e tenere della liquidità a portata di mano nel caso in cui i mercati scendono ancora. Potresti così acquistare a prezzi ancora più convenienti.

Non direi che ci sia panico dilagante nel mercato. L’eccessivo ottimismo è bandito e le possibilità di acquisto di oggi sono sicuramente migliori di quelle di poche settimane fa.

Il consiglio migliore che ti posso dare oggi è:

“ignora le notizie e attieniti al piano”.

La maggior parte degli investitori concorderebbe sul fatto che è necessario acquistare in periodi di pessimismo e vendere in tempi di ottimismo. Tuttavia, gli impulsi e le emozioni tendono a ostacolare la razionalità quando prendono decisioni di investimento.

Sappiamo tutti che una mela è più sana di un pezzo di cioccolato…

…ma quanto è più buono un pezzo di cioccolato!!!

Poiché le emozioni interferiscono sempre con il processo decisionale razionale, è della massima importanza tenere le cose in prospettiva e avere un piano d’azione chiaro e consolidato.

In altre parole stai calmo e ignora tutto il rumore che ti circonda.

Le correzioni del mercato sembrano naturali e salutari solo quando il mercato sta andando bene.

Quando sei nel mezzo di un periodo negativo in cui i prezzi scendono, è probabile che ti sentirai ansioso e preoccupato. La paura vende, i media si occupano di attirare l’attenzione e il marketing di Wall Street impazza.

È nel tuo interesse ignorare i rumors e attenerti a un solido piano d’azione attraverso gli alti e bassi del mercato. Non cerchiamo di prevedere il mercato, valutiamo le probabilità per diversi scenari e prendiamo le migliori decisioni per i portafogli.

Il coronavirus può chiaramente avere un impatto molto tangibile sull’economia globale, ma questo è sempre il caso delle correzioni del mercato. Ogni volta che c’è una correzione c’è un qualche tipo di fattore che causa incertezza e preoccupazione. Eppure, la storia mostra che il mercato alla fine si riprende.

Il mercato azionario è una bestia affascinante e cambia sempre quando si tratta di tecnologia, flusso di informazioni e molti altri aspetti.

Ma alcune cose non cambiano mai: i mercati sono guidati dagli umani e dagli algoritmi programmati dagli umani.

E gli esseri umani sono creature emotive.

La cosa più importante che puoi fare come investitore è imparare a gestire le emozioni.

Ho dedicato una parte importante del mio libro proprio su quest aspetto.

Si tratta di una delle chiavi di volta più importanti se vuoi guadagnare investendo sui mercati.

Se non l’hai ancora letto, puoi prenderne subito una copia cliccando su questo link:

>— https://www.pascaprofit.com/libro-battere-il-benchmark-web/ —<

Il più delle volte gli investitori tendono ad esagerare quando sentono il panico o l’euforia. Se tutti sono pessimisti, è probabile che il futuro non sarà così grave come temuto, e se tutti sono ottimisti, è probabile che il futuro non sarà buono come previsto.

In parole povere, dobbiamo comprare quando tutti hanno paura e dobbiamo vendere quando tutti si sentono euforici, perché le prove dimostrano che questa strategia aumenta significativamente le nostre possibilità di successo a lungo termine.

Non sto dicendo che stiamo entrando in un nuovo mercato orso con un calo del -25% o -30%. Non ci sono prove per dire che abbiamo raggiunto la fine del mercato rialzista a lungo termine.

Ma non mi sorprenderebbe affatto se avessimo raggiunto una sorta di top a medio termine, con i prezzi in calo o consolidati lateralmente per diverse settimane o mesi.

Tieni presente che non si tratta di fare previsioni di mercato.

La cosa più importante è valutare le probabilità per diversi scenari e gestire di conseguenza l’esposizione al rischio e la potenziale ricompensa.

C’è un momento per tutto sul mercato, gennaio è stato un buon momento per ottenere profitti e aumentare i livelli di liquidità nel portafoglio al fine di ridurre il rischio. Ora è un buon momento per fare una lista della spesa per iniziare a comprare le azioni lentamente mentre il mercato diminuisce.

Cosa ne pensi?

Come vedi i mercati nelle prossime settimane?


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

BABA, opportunità o tragico errore?

Alibaba è uno dei titoli tecnologici mega-cap più economici al mondo (per rapporto prezzo-Flusso di cassa) dopo che i timori normativi in ​​Cina hanno colpito duramente l’azienda. Oggi, molti titoli tecnologici cinesi a grande capitalizzazione

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit