Il Wall Street Journal rivela che l’S&P 500 arriverà a 4.000 se le elezioni le vincerà…

Secondo il Wall Street Journal c’è un esito delle elezioni che porterà l’indice più importante del mondo, ovvero l’S&P 500 a 4.000 punti entro la fine del 2021.

 

Si tratterebbe di un aumento di circa il 22%, mica pizza e fichi, verrebbe da dire…

 

Per quanto, come ho già più volte scritto, non penso che le elezioni abbiano nel lungo periodo un grandissimo impatto sul mercato, non ti nego che, leggendo il titolo dell’articolo anche io mi sia incuriosito.

 

Quale sarà mai l’esito delle elezioni che farà schizzare i listini americani?

 

Beh non si tratta di una vittoria schiacciante di Biden e tanto meno di una riconferma piena di Trump, bensì…

 

Una vittoria divisa a metà, con Trump alla Casa Bianca e i Democratici con la maggioranza al senato.

 

Il più famoso dei giornali economici statunitensi per sostenere questa tesi riporta le parole dello stratega della BTIG Julian Emanuel.

 

Emanuel osserva che un pacchetto vicino ai 3.000 miliardi di dollari darebbe impulso alle imprese del settore industriale grazie all’aumento della spesa per le infrastrutture.

 

 “Anche le imprese del settore finanziario potrebbero trarne beneficio se la curva dei rendimenti diventasse più ripida grazie a una Federal Reserve di supporto e ai progressi con il coronavirus. Questa sarebbe una ricetta per l’S&P 500 che raggiunge i 4000” ha detto Emanuel.

 

Ma perchè sarebbe necessaria questa vittoria divisa a metà?

 

Perché il presidente Trump si è dimostrato a favore degli stimoli ma il suo partito al Senato si è mostrato abbastanza riluttante ad andare oltre ai 500 miliardi di incentivi.

 

Invece se la maggioranza del Senato fosse in mano ai Democratici, da sempre favorevoli ad un massiccio programma di incentivi, la strada per arrivare ai 3.000 miliardi di dollari di stimoli sarebbe più agevole.

 

Certo va detto, come ha riconosciuto lo stesso Wall Street Journal, che questo esito delle elezioni al momento non è molto probabile ma è comunque un’alternativa possibile.

 

Chiaramente ci sarebbe anche la possibilità che i democratici si rifiutassero di collaborare con Trump e che anzi facciano di tutto per bloccare le sue politiche, ma Emanuel si dice convinto che questo non accadrà.

 

“Nel 2020, il rapido cambiamento da ‘Impossibile’ a ‘Caso Base’ è stato una costante economica, sociale, politica e del mercato. Anche se poco probabile sono convinto che una Camera e un Senato Democratici e un secondo mandato di Trump potrebbero essere molto positivi per i mercati”.

 

Sostanzialmente con l’S&P 500 in ribasso ieri del 3,53% a 3271,03 oggi, avrebbe un rialzo del 22%se arrivasse a 4.000..

 

Secondo il Wall Street Journal con le attuali previsioni di guadagno del 2021 di 165,25 dollari per azione, l’indice sarebbe scambiato a circa 24 volte il guadagno, in crescita rispetto alle attuali 19,9 volte.

 

Sicuramente tutto molto interessante, ma certamente non perdo il sonno a pensare se l’S&P 500 arriverà a 4.000 punti entro il 2021.

 

Quando crei un portafoglio azionario quello che conta non è ciò che farà l’indice ma piuttosto è bene preoccuparsi di scegliere bene le aziende che deciderai di acquistare.

 

A tal proposito sul mio gruppo Facebook “Battere il Benchmark” il mio amico e socio Andrea ha fatto un bel post che parlava appunto di conoscere le aziende che si acquistano.

 

Ti invito ad andare a leggertelo, ma ti riporto il finale perchè mi sembra molto calzante con quello che stiamo dicendo.

 

La forza sta nel conoscere, almeno approssimativamente, le valutazioni della società. E’ il motivo per cui siamo tranquilli nei momenti di burrasca, altrimenti ci facciamo sopraffare dagli eventi, guidando bendati.

(…)

Quindi ragioniamo sempre prima di fare scelte d’impulso, dettate da paura ed avidità.

Siamo qui non per guadagnare un anno o due ma per tutta la vita.

 Pertanto, visto che operiamo in cui contesto molto spesso irrazionale:), dobbiamo agire in modo sensato. A volte va bene a volte va male, l’importante è che nel complesso il piano funzioni!

 

Parole sagge quelle di Andrea che ovviamente condivido in pieno.

 

Il segreto sta sempre nel processo di scelta per comprare un titolo piuttosto che un altro.

 

Se non hai ancora acquisito una precisa strategia di investimento e vuoi sapere le basi del mio metodo ti consiglio di leggere il mio libro Battere il Benchmark.

Clicca qui per sapere come avere la tua copia.

Al tuo successo!

Giuseppe Pascarella

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Attenzione all’India…

“L’India potrebbe superare il Regno Unito come quinto mercato azionario più grande del mondo entro il 2024”.  Sono queste le parole che arrivano direttamente da Goldman Sachs. L’India è da sempre uno tra i primi

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit