L’economia a stelle e strisce mostra segni di ripresa?

Siamo talmente abituati a vedere dati negativi riguardanti l’economia reale che, vedendo la forte ripresa registrata dal settore dei servizi in Usa, verrebbe quasi da non crederci.

 

Invece, grazie al cielo, è tutto vero!

 

A dircelo è l’Institute for Supply Management (ISM) che ha fatto sapere che a giugno l’indice di attività non manifatturiere è salito a 57,1.

 

E’ il dato più alto da febbraio, il chè vuol dire che siamo sostanzialmente ritornati ai livelli pre-covid-19.

 

Il rimbalzo è stato molto forte considerando che a maggio questo indice era 45,4 e ad aprile aveva toccato il minimo da marzo 2009 a 41,8.

 

Il dato ha sorpreso anche gli analisti. Reuters aveva previsto una risalita, ma si attendeva che l’indice si sarebbe fermato a 48,9.

 

Il livello 50 è un po’ lo spartiacque per questo indicatore: quando sta sopra significa che le cose stanno andando bene, sotto che c’è qualche difficoltà.

 

Quindi 57,1 è un dato che lascia ben sperare, tenuto conto che  il settore dei servizi rappresenta oltre i due terzi dell’attività economica statunitense. 

 

Tuttavia la prudenza è d’obbligo.

 

Purtroppo il covid-19 non molla la presa e molti stati che avevano allentato le misure di lockdown sono dovuti tornare sui loro passi.

 

Tra questi ci sono anche stati molto popolosi come la California, la Florida ed il Texas e c’è da aspettarsi che tutto questo lascerà delle ripercussioni nelle rilevazioni di luglio.

 

Però il forte aumento registrato nelle assunzioni del settore non agricolo, dovuto in gran parte proprio al settore dei servizi, lascia sperare che, malgrado la pandemia negli Stati Uniti non sia ancora sotto controllo, non si dovrebbe ritornare ai cali drammatici che abbiamo visto nei primi mesi del 2020.

 

Insomma, finalmente l’economia reale ci da qualche motivo per sorridere.

 

Intendiamoci, questo non vuol dire che i mercati adesso partiranno a razzo. Da qualche tempo vado dicendo che c’è un evidente scollamento tra i prezzi di mercato ed i dati economici, quindi un riavvicinamento è sicuramente da accogliere con favore ma di per sè non da molte indicazioni sui prezzi futuri.

 

Le prossime trimestrali saranno come sempre un appuntamento importante per capire effettivamente come stanno le cose.

 

Il mercato si attende un calo degli utili ma bisognerà vedere se questo calo sarà in linea con le aspettative o se purtroppo saprà sorprendere in negativo il mercato.

 

Leggendo i più autorevoli commentatori di Wall Street è abbastanza chiaro che tutti si aspettino un ritorno agli utili nel 2021, cosa che ovviamente mi auguro anche io, ma che non è così scontata come molti vogliono fare credere.

 

In ogni caso, se volete investire con successo, la regola d’oro è sempre la stessa:

 

Sapere di non sapere.

 

E non è una citazione presa a caso da Platone, ma è la verità. I mercati non vanno previsti ma analizzati nei minimi dettagli per vedere dove, allo stato presente, il mercato sta prezzando in modo non aderente al vero valore intrinseco dell’azienda.

 

Ecco perchè io e tutto il mio team siamo sempre sul pezzo, analizzando ogni dettaglio per trovare le aziende che hanno le maggiori possibilità di crescita.

 

Negli ultimi 5 anni questo lavoro ha premiato, portando un rendimento del 590%, ecco perchè sono sicuro che sapere di non sapere sia la strada giusta.

 

Durante la mia carriera ho incontrato tanti maghi che pensavano di prevedere il mercato, ma nessuno di loro ha resistito alla prova del tempo.

 

Se anche tu vuoi iniziare ad investire in modo serio e con rendimenti sopra la media nel giusto orizzonte temporale, allora manda un whatsapp per una consulenza gratuita al numero  3925186777.  Verrai richiamato da uno dei miei analisti che, in base alla tua situazione personale, ti indicherà la strada migliore per ottenere il massimo dai tuoi risparmi.

 

 

 

Al tuo successo.

Giuseppe Pascarella

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

BABA, opportunità o tragico errore?

Alibaba è uno dei titoli tecnologici mega-cap più economici al mondo (per rapporto prezzo-Flusso di cassa) dopo che i timori normativi in ​​Cina hanno colpito duramente l’azienda. Oggi, molti titoli tecnologici cinesi a grande capitalizzazione

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit