L’incredibile truffa dei BitCoin su Twitter

Non c’è pace per i social Network e per Twitter in particolare.

 

Dopo che Facebook si è vista sospendere la pubblicità dai colossi statunitensi come Coca Cola and co. e dopo che Twitter ha avuto uno scontro frontale niente popo di me che con il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump…

 

stanotte è andato in scena un altro episodio che destabilizzerà, e non poco, il mondo dei social.

 

Protagonista, ancora una volta, Twitter che ha subito un attacco hacker senza precedenti.

 

Ma cosa è successo di tanto grave?

 

Bè è presto detto: Un pirata del web ha forzato gli account del candidato democratico alle presidenziali Joe Biden; dell’ex presidente Barack Obama; dei celeberrimi Jeff Bezos, Bill Gates, Elon Musk, Michael Bloomberg; del rapper Kanye West, ed oltre a questi personaggi di spicco sono finite nel calderone anche aziende del calibro di Apple e Uber.

 

Insomma un bel problema, soprattutto per il messaggio che l’hacker ha fatto comparire sulla bacheca dei mal capitati:

 

“Voglio restituire alla comunità quello che mi ha dato. Tutti i Bitcoin inviati all’indirizzo allegato qui sotto saranno raddoppiati. Se inviate 1.000 dollari vi manderò 2.000 dollari. Lo faccio solo per 30 minuti!”

 

Non è chiaro in quanti siano finiti in questo tranello ed abbiano veramente inviato i loro soldi a questi fantomatici indirizzi, ma in ogni caso il danno di immagine per Twitter è pesantissimo.

 

Lo stesso Jack Dorsey, l’amministratore delegato della azienda dei cinguettii, ha definito la giornata di ieri “molto difficile” e, come era prevedibile Wall Street non è rimasta a guardare tanto che il titolo in poche ore ha perso più del 4% per poi rimontare leggermente del finale.

 

Dalle prime indagini dell’intelligence americana, riportate dal New York Times, sembra che non siano stati violati gli account personali ma sia stato “bucato” il sistema interno di sicurezza, sfruttando le credenziali di accesso dei dipendenti.

 

Inoltre, sempre secondo il New York Times, l’attacco non sarebbe opera di una organizzazione internazionale, ma bensì di un solo hacker, definito dilettante per  la banale richiesta di Bitcoin che è stata fatta.

 

Sarà pure dilettante, ma violare l’account delle persone più potenti ed influenti della terra non mi sembra una cosa da poco.

 

In ogni caso il danno di immagine rimane e come sempre bisognerà valutarne le ripercussioni.

 

Staremo a vedere, a mio avviso, almeno chè non si verifichi un esodo di utenti preoccupati della poca sicurezza dei loro account non vedo per twitter particolari preoccupazioni nel medio periodo, anche se, come sai, Twitter non è tra le aziende sulle quali punterei, a prescindere da quanto successo ieri.

 

Quello che invece mi preme sottolineare è che, per quanto sembra incredibile, molte persone sono cadute nella truffa.

 

Bisogna fare molta attenzione, perchè, anche se ci sentiamo immuni o superiori a questi tentativi di raggirarci, nella realtà le truffe sono ormai così sofisticate che non sono più solo le persone più ingenue a finirci dentro.

 

Il problema dei raggiri in internet tocca tutti e quindi non mi stancherò mai di sensibilizzare chi mi legge su questo tema.

 

C’è una regola aurea da seguire: quando è troppo bello per essere vero non ti fidare.

 

Se uno vi promette rendimenti da capogiro senza alcun rischio o è un mago o è un truffatore.

 

Il rischio va controllato, va gestito e al limite abbassato, ma non si può mai eliminare del tutto, chi dice il contrario mente.

 

E’ per questo che è importante rivolgersi ad un professionista che ti aiuti ad ottenere il massimo rendimento possibile tenuto conto del profilo di rischio che ognuno ha.

 

Se vuoi sapere come gestiamo noi il rischio ed in che modo la mia società di analisi ti può essere utile per raggiungere i tuoi obiettivi finanziari, manda un whatsapp al 

392 51 86 777. Un mio consulente ti richiamerà e ti offrirà tutto il supporto necessario per capire qual è la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Al tuo successo!

Giuseppe Pascarella

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Attenzione all’India…

“L’India potrebbe superare il Regno Unito come quinto mercato azionario più grande del mondo entro il 2024”.  Sono queste le parole che arrivano direttamente da Goldman Sachs. L’India è da sempre uno tra i primi

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit