Mercati: facciamo il punto

Tanto tuonò che piovve.

Questo vecchio proverbio spiega bene il driver che più di ogni altro ha caratterizzato i movimenti del mercato la settimana scorsa.

Mi riferisco ovviamente all’inflazione. Da parecchie settimane, durante il nostro punto sui mercati parlavamo di un possibile aumento dell’inflazione e settimana scorsa il tanto atteso dato sulla variazione dei prezzi al consumo negli Stati Uniti ha confermato questi timori.

Infatti il dato sul CPI si è rivelato decisamente sopra le attese: 4,2 contro una aspettativa del 3,6.

Non solo, anche la componente dell’inflazione core (cioè l’inflazione depurata della sua componente più volatile composta da food e energy) ha registrato il maggior rialzo mese su mese a partire dal 1981, con un aumento dello 0,9%.

Dell’inflazione ne abbiamo già ampiamente parlato la scorsa settimana duranto i tanti appuntamenti della Pasca Education Week, ti consiglio però in particolare di guardare la seconda parte di questo video, dove sono intervenuti anche tutti i miei analisti fornendo degli spunti interpretativi veramente interessanti.

Comunque in estrema sintesi possiamo dire che, come ti ho già anticipato, l’aumento dell’inflazione non è certo da considerarsi sorprendente.

Ora la domanda fondamentale è: questa inflazione sarà transitoria o strutturale?

Il vero nodo è quello e i mercati stanno, con il loro nervosismo, cercando di capirlo.

Secondo la Fed dovrebbe essere un fenomeno transitorio e non c’è all’ordine del giorno l’idea di aumentare i tassi.

Noi di PascaProfit siamo abbastanza in linea con questa visione. Analizzando bene i dati si può vedere che al momento il rialzo dell’inflazione è ascrivibile al mercato delle auto usate o ai biglietti aerei, che sulla carta, non dovrebbero essere fonti strutturali di inflazione.

I mercati comunque, come era prevedibile, non l’hanno presa bene e la prima reazione si è abbattuta soprattutto sui titoli growth con il Nasdaq che nel giorno del dato ha perso più del 2,5%.

Tuttavia, vedendo anche la reazione composta del mercato dei tassi ai dati inflattivi, è probabile che l’orientamente del mercato sia per una inflazione al momento non strutturale, anche se è molto presto per dirlo.

Comunque ecco come si è mosso il nostro mercato di riferimento, ovvero l’S&P 500 settimana scorsa.

Questa invece è stato il movimento dei vari settori.

Ed infine, come ogni settimana ecco l’andamento dei vari asset.

Insomma, quella che si è chiusa è stata una settimana ricca di avvenimenti.

Tra l’altro c’è stato anche il crollo del BitCoin dopo la dichiarazione di Elon Musk che ha fatto sapere che per ragioni ecologiche tesla non accetterà più il pagamento in BitCoin, visto l’altissimo impatto ambientale che ha questo tipo di moneta.

Come sai, pur non essendo assolutamente contrario alle criptovalute, io non ci ho mai investito su questo asset, però è indubbio che sia un argomento molto interessante ed anche molto caldo.

Proprio per questo colgo l’occasione per invitarti già da adesso alla diretta che farò giovedì sera su facebook e youtube dove avrò un super ospite speciale che ci parlerà appunto di Criptovalute.

Non voglio fare il misterioso e ti dico anche di chi si tratta…

Giovedì alla mia consueta diretta settimanale avrò al mio fianco il grande Eugenio Benetazzo.

Sono veramente contento che abbia accettato il mio invito e sono convinto che ci saranno veramente tanti spunti su cui confrontarsi.

Come vedi anche dopo la Pasca Education Week non si fermano i nostri sforzi per fornire contenuti GRATUITI di assoluta qualità!

Ti aspetto giovedì sera.

Giuseppe Pascarella

Firma

 


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Mercati: Facciamo il punto

L’Economia è piena di dati ed ogni settimana viene caratterizzata, in particolare, da uno di questi. Una ottava è la volta del dato sulla produzione industriale, l’altra sulla disoccupazione e via dicendo. La scorsa settimana

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit