Mi hanno chiesto un titolo che cresca del 1000%, ecco cosa ho risposto

Caro amico investitore,

come sai sto prendendo l’abitudine, ogni venerdì di segnalare un titolo che potrebbe diventare interessante nei prossimi anni. Mi sono arrivati parecchi commenti positivi a questa iniziativa e quindi vorrei continuare.

Però deve essere bene chiaro che questi titoli devono servire a puro scopo didattico, per prendere confidenza con gli aspetti che si devono tenere in considerazione quando si acquista una azione. 

Non vogliono  e non possono essere presi in nessun modo come un consiglio di acquisto.

Detto questo andiamo al titolo di questa settimana.

Devo però farti una premessa per spiegarti perchè l’ho scelto.

Qualche giorno fa un mio cliente mi ha chiesto: Giuseppe mi potresti consigliare un titolo che cresce del 1.000%, dovrei recuperare qualche perdita che ho subito prima di seguire il tuo portafoglio.

La mia risposta istintiva è stata quella di dire che mi piacerebbe tanto anche a me sapere il nome di un titolo che crescerà del 1.000%, ma purtroppo il mio fornitore ufficiale di sfere di cristallo è andato in pensione e fatico a vedere nel futuro.

Nella mia carriera ho fatto tante volte il 100% o il 200%, ma il 1.000% mi è capitato una volta sola e, devo ammetterlo, è stato per pura fortuna, visto che ero agli inizi e non disponevo ancora di tutte le conoscenze di cui dispongo ora.

Poi però mi sono messo a pensare…

Se parliamo di trovare un titolo che cresca del 1.000% in anno quello non è il mio mestiere, l’ho detto tante volte: io investo non scommetto…

…tuttavia, se parliamo di un titolo che cresca del 1.000% in 10/15 anni allora il discorso è diverso e così mi son detto: perchè no? magari un nome potrei anche farlo.

Che sia chiaro, stiamo giocando, ma il nome che ti farò l’ho scelto con una logica, non l’ho certo estratto estratto a sorte come i numeri della tombola.

Rullo di tamburi….

Il nome è: NVIDIA (NVDA)

In realtà il rullo di tamburi è inutile visto che ne ho parlato anche ieri sera nella mia diretta Facebook, però mi sembrava bello mettere un po’ di suspance.

A parte gli scherzi, perchè ti parlo di INVIDIA?

bè per almeno 3 ragioni molto importanti.

La prima è che è una bellissima azienda. Considera che ogni 100 schede grafiche ad alte prestazioni vendute nel mondo 80 sono di INVIDIA. Ha i conti in ordine e dispone di un fossato economico notevole.

Lo considero uno di quei titoli che se si comprano e si tengono 10 anni certamente non si perdono dei soldi, e quindi questo è molto importante. Magari non farà +1.000% ma, salvo imprevisti non preventivabili, il segno + dovrebbe comunque esserci.

Ma sono la seconda e la terza ragione che mi hanno spinto a tirare fuori dal mazzo proprio questo titolo.

INVIDIA è molto vicina all’acquisizione di ARM un’azienda interessantissima che produce chip per smartphone.

ARM ha un fossato economico quasi invalicabile e domina il mercato in modo assoluto controllando ben il 95% di ogni chip per smartphone esistente sul mercato.

Tanto per darti la misura della qualità dei Chip di ARM ti basti sapere che il governo cinese voleva imporre ad Huawei di usare nei propri telefoni chip di produzione cinese, ma la casa produttrice di telefoni si è rifiutata perché questo avrebbe comportato una perdita di qualità troppo importante.

Va ricordato che la fusione non è ancora stata concretizzata, quindi siamo nel campo delle ipotesi, ma visto lo stato avanzato dell’operazione dobbiamo comunque tenerne conto, anche perchè sarebbe un colpaccio non indifferente.

In questo modo INVIDA avrebbe in un sol colpo il controllo dell’80% del mercato delle schede grafiche ad alte prestazioni e il 95% del mercato dei chip per smartphone.

Mica pizza e fichi, verrebbe da dire.

Ma forse quello che rende veramente interessante questo titolo è il terzo motivo.

NVIDIA è inserita in uno dei megatrend del futuro.

Infatti l’intelligenza artificiale, che è appunto uno dei megatrend più interessanti dei prossimi anni, sta utilizzando per fare i calcoli velocemente proprio le schede grafiche ad alte prestazioni.

Può apparire strano, ed in effetti la scoperta è stata casuale, ma ormai è universalmente riconosciuto che schede grafiche ad alte prestazioni e intelligenza artificiale si sposano a meraviglia.

Questo potrebbe avere un sacco di implicazioni positive per INVIDIA che potrebbe allargare il suo utilizzo oltre al settore del gaming, dove già domina, anche a tantissimi altri settori dove l’intelligenza artificiale la farà da padrona. Come del resto sta già succedendo per l’automotive.

Insomma INVIDIA si trova comodamente seduta su uno dei treni più veloci dei prossimi anni.

Ecco perchè penso che, potenzialmente, INVIDIA potrebbe crescere anche del 1000% nei prossimi 10/15 anni.

Dobbiamo correre a comprarlo?

Ovviamente la risposta è no. 

Queste analisi sono a mio avviso molto istruttive, ma non sono fatte con la cura che va usata prima di inserire un titolo in portafoglio.

Se hai notato ti ho parlato solo dell’analisi qualitativa, ma manca totalmente l’analisi quantitativa.

Qual è il valore intrinseco dell’azienda? 

Attualmente è un titolo sopravvalutato?

Il trend della fatturato cosa ci indica?

E queste sono solo alcune domande che bisogna porsi prima di mettere in portafoglio un titolo.

Negli anni ho sviluppato un vero e proprio sistema, il Protocollo Pascarella, che in 5 step + 1 ti guida in tutti i passaggi che devi fare prima di acquistare un titolo.

Ne ho parlato in modo molto preciso nel mio ultimo libro, dove ti spiego anche chi è e cosa fa VINSON, l’algoritmo che aiuta me ed il mio team nelle scelte di investimento.

Se vuoi conoscere gli argomenti del mio ultimo libro clicca qui https://bit.ly/3tdbdA9, è uscito da meno di un mese e sta letteralmente andando a ruba, sono felicissimo.

Al tuo successo.

Giuseppe Pascarella

Firma

 


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit