Nel bene e nel male non farti condizionare dalle notizie

Oggi a Wall Street si festeggia e a dire il vero si sta banchettando nelle borse di tutto il mondo.

Mentre scrivo l’indice Sp500 è in rialzo del 3.27% e l’Euro Stoxx 50 – l’indice che racchiude le migliori 50 aziende europee – sta salendo addirittura del 7%.

Il motivo è sulla bocca di tutti, Pfizer Inc (NYSE:PFE) ha comunicato che il suo vaccino sperimentale ha dimostrato un’efficacia di oltre il 90% nel prevenire il Covid-19, sulla base dei dati iniziali di un ampio studio.

E’ una percentuale altissima di successo, molto più di quanto ci si aspettasse.

Considera che il dottor Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, ha affermato che un vaccino efficace dal 50% al 60% sarebbe accettabile, ecco perchè un affidabilità del 90% sta facendo esplodere al rialzo le borse.

Come ha pubblicato l’agenzia Reuters: Pfizer e l’azienda partner tedesca BioNTech SE sono le prime aziende farmaceutiche a fornire risultati promettenti relativamente alle sperimentazioni cliniche su larga scala di un vaccino contro il coronavirus. Le aziende hanno detto di non aver finora rilevato alcun rischio per la sicurezza e prevedono di richiedere l’autorizzazione di emergenza negli Usa per il vaccino questo mese.

Insomma una gran bella notizia che, come ha scritto oggi su facebook il mio socio Andrea, ci da una doppia felicità, sia per la nostra vita – infatti il vaccino è indispensabile per uscire dalle sabbie mobili di questo maledetto virus – sia per i nostri portafogli.

Come sempre però bisogna gestire ogni notizia con il giusto equilibrio, certamente ne siamo felici, ma questa notizia non cambia i nostri piani.

Non ci siamo gettati sul mercato a comprare qualsiasi cosa capitava a tiro solo perchè ora il vaccino è più vicino, ma non abbiamo nemmeno pensato di rimandare un acquisto solo perchè questo importante rally di giornata ha reso ogni prezzo più “caro”.

Il 3% è molto se paragonato ad un giorno ma è pochissimo se paragonato a 5 anni.

Ecco perchè questa notizia non ha spostato di una virgola la nostra strategia.

Questa mattina ci siamo riuniti, come ogni lunedì, per monitorare tutte le nostre posizioni in essere e per valutare nuovi possibili acquisti.

Da tempo avevamo messo nei nostri radar tre società, una più bella dell’altra, tutte e tre aziende mature, con forti vantaggi competitivi e che generano grandi profitti.

Sto parlando di Blackrock, Pepsico e Moody’s.

Come sempre, dopo aver preso in considerazione ogni aspetto sia quantitativo che qualitativo, stamattina assieme ai miei fidatissimi analisti Marco e Nicola abbiamo deciso chi inserire in portafoglio.

E’ una scelta delicata, che richiede un processo di studio lungo e che non dipende solo dall’azienda in sé.

Infatti non basta che un titolo abbia un potenziale di crescita adeguato, ma deve anche incastrarsi alla perfezione nel nostro portafoglio.

Per battere il mercato è necessario riuscire a bilanciare il portafoglio in modo perfetto.

Non sempre il titolo migliore è anche il migliore per te. E’ come quando cucini un piatto, per essere ottimo tutti gli ingredienti devono essere bilanciati tra loro, perché anche il miglior ingrediente del mondo, se messo in quantità eccessiva, può rovinare la riuscita del piatto.

Così, dopo aver valutato ogni aspetto, stamattina abbiamo deciso all’unanimità quale titolo doveva entrare nel portafoglio Pascarella.

Poco dopo la nostra decisione è uscita la notizia sul vaccino e le borse sono schizzate al rialzo.

Pensi che abbiamo rinunciato ad acquistare perchè i prezzi erano saliti?

Certo che no!

Siamo rimasti fedeli al nostro piano di medio lungo periodo.

Nella frase qui sopra ci sono due parole fondamentali per la riuscita di un buon investimento:

“piano” e “medio lungo periodo”.

Infatti è solo avendo un piano che potrai scegliere l’azienda giusta, ma questa azienda darà i suoi frutti solo se le lascerai il tempo di farla maturare, ecco perchè il medio lungo periodo è l’orizzonte temporale che farà la differenza.

Come dico sempre: se vuoi battere il benchmark per un anno solo ti basta la fortuna ma se lo vuoi battere per 10 anni consecutivi allora hai bisogno di un piano, ed il mio l’ho chiamato protocollo Pascarella e ne ho spiegato le basi nel mio libro Battere il Benchmark..

Chiaramente capirai bene che non posso dirti il titolo che ho messo in portafoglio, quella è un’informazione che devo riservare solo ai miei clienti…

Tuttavia se vuoi sapere quale titolo ho deciso di comprare, sei ancora in tempo..

…infatti se stai pensando da un po’ di seguirmi ma non ti sei ancora deciso, bè senza dubbio questo è il momento migliore per iniziare.

Potrai partire con il botto, mettendo subito in portafoglio un titolo dalle grandissime possibilità di crescita.

Chiaramente non ti voglio forzare in nessun modo, ma credimi, rischi di lasciare sul piatto una occasione veramente ghiotta.

Seguire i miei portafogli è facilissimo, ti bastano pochi click per approfittare delle grandi opportunità che offre la borsa americana, senza dover fare analisi e senza avere il terrore di sbagliare titolo.

Manda un whatsapp al numero 392 5186777 ed un mio collega ti spiegherá nel dettaglio quale soluzione è più adatta alle tue esigenze.

Al tuo successo!

Giuseppe Pascarella

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

BABA, opportunità o tragico errore?

Alibaba è uno dei titoli tecnologici mega-cap più economici al mondo (per rapporto prezzo-Flusso di cassa) dopo che i timori normativi in ​​Cina hanno colpito duramente l’azienda. Oggi, molti titoli tecnologici cinesi a grande capitalizzazione

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit