Perchè i rendimenti delle obbligazioni si stanno alzando?

Questa settimana abbiamo parlato spesso di obbligazioni e Antonio, in risposta ad uno degli ultimi PascaDaily mi ha fatto una domanda molto interessante:

Buona serata Giuseppe Pascarella, ma il rendimento del 10 anni Americano è salito di rendimento per la diminuzione di prezzo dovuto alla vendita dello stesso?

Grazie Antonio, perchè mi dai lo spunto per fare chiarezza su di un aspetto del mercato obbligazionario tanto importante quanto un po’ controintuitivo e quindi non sempre facile da afferrare.

Come ci ha ricordato Antonio, negli ultimi giorni i rendimenti dei Treasury USA a 10 anni sono saliti, quindi è importante capire quali saranno le conseguenze che avranno i mercati di riflesso.

Ti sembrerà strano, ma tutto fa parte sempre dell’immortale legge della domanda e dell’offerta. Non a caso nel mio ultimo libro Dove metto i miei soldi ho dedicato tutto il tempo necessario per spiegarla nel dettaglio.

In ogni caso, a grandi linee questa legge la conosciamo tutti. Se la domanda di un bene -quindi i compratori- è maggiore dell’offerta, il bene sale di prezzo, viceversa se l’offerta -quindi i venditori- è superiore alla domanda il prezzo sale.

Negli ultimi anni abbiamo visto il prezzo delle obbligazioni statali americane rimanere sempre molto alto, perchè la domanda eccedeva l’offerta. Ora le cose stanno cambiando.

Se leggi con frequenza il PascaDaily dovresti già averne intuito il motivo ma val la pena fare un ripassino.

La domanda di Treasury è stata finora sostenuta dalla Banca Centrale statunitense, la celeberrima FED, che con i suoi miliardi di dollari di acquisti mensili ha sempre garantito una offerta poderosa facendo sì che il prezzo delle obbligazioni rimanesse alto.

E qui arriva il bello…. Nel mercato obbligazionario prezzi e rendimenti hanno una correlazione inversa. Non ti spaventare da questo parolone, significa semplicemente che quando il prezzo sale i rendimenti scendono e quando il prezzo scende i rendimenti salgono.

C’è una ragione tecnica precisa dietro a questo meccanismo. Anche questa l’ho spiegata nel mio libro Dove metto i miei soldi, ora dovrei dilungarmi troppo per ripeterla. Ma credimi, non è fondamentale che tu lo sappia. Ciò che invece è molto importante tenersi a mente è che:

Se il prezzo di una obbligazione è alto tu guadagnerai meno soldi acquistandola, proprio perché ad un prezzo alto corrisponde un rendimento basso. E naturalmente viceversa se il prezzo è basso tu guadagnerai più soldi.

Ora, fatta questa premessa veniamo a rispondere alla prima domanda importante:

Perché i rendimenti delle obbligazioni sono cresciuti negli ultimi giorni?

Perché la Fed ha annunciato di voler ridurre l’acquisto di obbligazioni, quindi il mercato ha capito che la domanda diminuirà e perciò il prezzo scenderà. Così gli altri investitori istituzionali come le banche che erano disposti a comprare obbligazioni anche a basso rendimento perché sapevano di avere alle spalle la Fed che sosteneva il prezzo hanno iniziato a preoccuparsi e a diminuire gli acquisti.

Così anche se la Fed non ha ancora ridotto i suoi acquisti dando inizio al famoso Tapering, il mercato si sta già adeguando.

Ecco spiegato perchè i prezzi delle obbligazioni statali USA stanno scendendo e di conseguenza i rendimenti stanno salendo.

Ora tutto questo cosa comporterà?

Che man mano che i rendimenti saliranno attireranno l’attenzione degli investitori cosiddetti privati, quindi non istituzionali come le banche.

Infatti fino ad ora questi investitori privati -sia piccoli investitori che grandissimi investitori- sapendo che nel mercato obbligazionario non si ottengono rendimenti si sono dedicati solo all’azionario, facendo quindi lievitare i prezzi.

La poderosa salita dell’S&P500 è sotto gli occhi di tutti a testimonianza di quello che ti ho appena detto.

È chiaro però che man mano che gli istituzionali -quindi banche centrali e banche private- si ritireranno dal mercato obbligazionario facendo crescere i rendimenti lasceranno spazio per i privati, che attratti dalla crescita dei rendimenti sposteranno i loro capitali dall’azionario all’obbligazionario, considerato a torto o a ragione meno rischioso.

L’effetto è facilmente intuibile, se meno investitori investono in azioni la domanda diminuisce e se la domanda diminuisce il prezzo scende.

E così abbiamo anche spiegato cosa potrà succedere sull’azionario e quindi non ci rimane che rispondere alla domanda più importante:

Dobbiamo smettere anche noi di investire in azioni?

La risposta è no.

Il mercato azionario avrà una battuta d’arresto -vedremo di quanti punti percentuali- ma non crollerà. La Federal reserve non lo permetterebbe mai.

Infatti se il mercato azionario dovesse scendere troppo la FED riaprirebbe immediatamente con forza i rubinetti, acquistando obbligazioni e azzerando così il rendimento delle stesse, facendo così in modo che gli investitori privati si risposteranno sull’azionario.

Quindi lo storno del mercato si tradurrà solo in una ghiotta occasione per noi di comprare ottime aziende a prezzi di saldo, ecco perchè ora è il momento migliore per entrare nella famiglia PascaProfit.

Io e i miei analisti stiamo già da tempo selezionando le aziende ad alto potenziale e abbiamo il mirino puntato. Appena ci sarà l’occasione giusta entreremo per trarre grandi profitti nel lungo periodo. Se vuoi sapere come entrare a far parte del gruppo di investitori privilegiati che hanno a disposizione le nostre analisi manda un messaggio allo 392 51 86 777 ed un mio collega ti richiamerà, spiegando tutto senza nessun impegno da parte tua.

Con questo per oggi è tutto, ci vediamo domani con un nuovo PascaDaily.

Al tuo successo.

Giuseppe Pascarella

 

Firma


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit