Tra dieci anni ti pentirai di non aver comprato oggi?

Il baratro.

Quando, come ora, si è nel bel mezzo di una bufera finanziaria, l’immagine che gli investitori visualizzano più spesso è senza dubbio il baratro.

Il crollo sembra non avere fine e tutti rimangono attoniti davanti al valore del portafoglio che diventa ogni giorno più basso.

In questi momenti gli investitori non professionisti generalmente si comportano in uno di questi modi.

C’è chi magari è uscito subito dal mercato, forse per intuizione, forse per fortuna o forse per puro caso…

…ma adesso si sente il mago di Wall Street e pensa seriamente di chiamare Warren Buffet per spiegargli come si investe in borsa.

Poi c’è chi a -20% non ce l’ha più fatta, ha maledetto la pandemia, la borsa, la suocera e il mondo intero e poi ha venduto tutto in perdita…

…ora si lecca le ferite, ma vedere il mercato scendere dopo che lui ha venduto gli da un po’ di sollievo.

Ma c’è anche chi a -30% resiste ancora, anche se ormai non ce la fa più. È disperato, passa le giornate a cercare un guru che gli possa dire con esattezza cosa succederà domani e si aggrappa ad ogni piccolo rimbalzo del mercato…

… però ha i giorni contati ed al prossimo ribasso venderà, perderà molti soldi ma almeno metterà fine a questa lenta e lunga agonia ed il suo destino sarà forse il peggiore perché venderà sui minimi.

Infine, lasciami dire per fortuna, c’è anche chi riesce a vivere questo crollo con relativa serenità. Certo è preoccupato, ma sa di aver fatto le cose per bene quando ha costruito il portafoglio e sa che questi crolli vengono col tempo recuperati…

..quindi si arma di tanta pazienza e aspetta che la borsa, come ha sempre fatto, recuperi il terreno perduto.

Ecco queste più o meno sono le reazioni possibili ad un crollo della borsa.

In realtà ci sarebbe ancora un’altra categoria, che però è rarissima.

Ovvero chi sfrutta questo calo per comprare. 

Infatti tutti si preoccupano di capire se è il caso di vendere o resistere ma in pochi trovano la forza per comprare.

È normale, lo capisco, in questi momenti è difficile far prevalere la parte razionale perché la paura di perdere altri soldi è tale che l’ultima cosa che vorremmo è aumentare il rischio.

Ma è proprio quando tutti hanno paura che si creano grosse occasioni per chi ha coraggio.

E questo non lo dico io, ma il più grande investitore di tutti i tempi, il mitico Warren Buffet: “Per avere successo in borsa è importante avere paura quando gli altri sono avidi ed essere avidi quando gli altri hanno paura.”

Ti faccio un esempio che mi è capitato di fare rispondendo ad una domanda in una delle dirette sul mio gruppo Facebook  “Battere il benchmark”.

Tra l’altro se non sei ancora iscritto ti consiglio di farlo cliccando qui, ogni settimana tengo delle dirette dove rispondo a tutte le domande di chi mi segue.

Scusami la divagazione e torniamo a noi…

Come ti dicevo vorrei portarti un esempio che ho già fatto durante una diretta e riguarda la crisi del 2008.

Non so se tu l’hai vissuta da investitore, ma se eri presente sul mercato ti ricorderai che i pensieri erano gli stessi di oggi.

Da una parte i catastrofisti che dicevano che la società capitalista sarebbe implosa, schiacciata dagli errori della finanza…

…e dall’altra gli esperti, come il già citato Warren Buffett, che predicavano calma e sapevano che sarebbe stata una crisi come tutte le altre, ovvero che sarebbe finita con nuovi massimi del mercato.

Bè, chi ha seguito la seconda ipotesi ha potuto sfruttare occasioni che si ripetono solo ogni 10/15 anni, come ad esempio il titolo Apple.

Potrei citartene altri che sono saliti anche di più, ma preferisco Apple visto che è una azienda che sicuramente conosci.

Al termine della crisi, Apple arrivò addirittura a toccare un minimo di circa 6 dollari per azione.

Ma mettiamo che tu non fossi riuscito a prenderla al minimo e l’avessi comprata a 10 dollari.

Dopo 11 anni Apple è arrivata a costare 300 dollari per azione.

Questo vuol dire che se nel 2009 tu avessi acquistato 10.000 dollari di azioni Apple, ad inizio 2020 quei 10.000 dollari si sarebbero trasformati in 500.000 dollari.

Con un guadagno di ben 490.000 dollari in soli 11 anni e partendo da un capitale relativamente piccolo come 10.000 dollari.

Sembra incredibile ma invece il mercato è pieno di storie di rivalutazioni anche maggiori di questa.

È per questo che, essendo dei professionisti, io ed il mio team non possiamo lasciarci scappare le occasioni che si stanno aprendo in questi giorni.

Sappiamo benissimo che opportunità del genere capitano solo ogni 2 o 3 lustri, quindi…

Se anche tu vuoi sapere quali azioni ho messo nel mirino per partecipare da protagonista al prossimo mercato toro non devi fare altro che mandare un whatsapp al 392 5186777.


Un nostro analista ti richiamerà e ti spiegherà nei dettagli come, senza perdere tempo in noiose e difficili analisi, puoi anche tu replicare le mosse di un team di professionisti, rimanendo comodamente seduto sulla poltrona di casa tua.

Credimi in tanti nel 2019 hanno pensato, ah se avessi comprato nel 2009…

Chissà se tu ti pentirai nel 2030 di non aver comprato nel 2020…

Però mi raccomando, il mercato farà sicuramente nuovi massimi, ma non tutti i titoli faranno nuovi massimi, quindi, se decidi di comprare, presta attenzione a ciò che compri.

Al tuo successo.

Giuseppe


BATTERE IL BENCHMARK

“La guida definitiva per chi vuole investire con profitto nel mercato americano”

  • La mia strategia pratica
  • Casi studio di successo
  • Come iniziare a investire nel mercato americano
  • Costa solo 27 euro


Scopri di più



Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

BABA, opportunità o tragico errore?

Alibaba è uno dei titoli tecnologici mega-cap più economici al mondo (per rapporto prezzo-Flusso di cassa) dopo che i timori normativi in ​​Cina hanno colpito duramente l’azienda. Oggi, molti titoli tecnologici cinesi a grande capitalizzazione

Leggi Tutto »

Cerchi qualcosa?

Premi INVIO per avviare la ricerca.

Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit