Editoriale Pascarella: Il value investing è morto, lunga vita al value investing

In settimana ho letto su un sito di finanza che il Value Investing è morto. Prima di entrare nel dettaglio dell’articolo letto, ti spiego cos’è il Value Investing, nel caso non lo sapessi. Il value investing è una tecnica d’investimento che deriva dalle idee su investimento e speculazione che Benjamin Graham e David Dodd iniziarono a insegnare alla Columbia Business School nel 1928. Esso si basa fondamentalmente sull’acquisto di titoli al di sotto del loro valore intrinseco. Lo sconto rispetto al prezzo di mercato costituisce quello che Graham chiama “margine di sicurezza”.

Nel mio libro, Battere il Benchmark, faccio una bella distinzione tra Value e Growth Investing. Il primo, come detto, si basa sull’acquisto di un titolo azionario che abbia il suo attuale valore inferiore a quello intrinseco, quindi acquistarlo ad un prezzo più basso del suo reale valore. Il secondo, cioè il Growth, punta invece su titoli che hanno di fronte una crescita basata sul suo prodotto innovativo e si punta alla sua crescita sempre maggiore nel tempo, quando smette di crescere, si vende.

All’inizio di questo m…


Vuoi continuare a leggere l’articolo?
Iscriviti subito a Editoriali Pascarella, è GRATIS
Iscrivendoti all’Editoriale Pascarella
avrai accesso a:
Sei già iscritto?

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli da non perdere

Cosa sta succedendo sui mercati?

Abbiamo appena concluso la peggior settimana da aprile 2020 ed oggi.  Cosa sta succedendo sui mercati? Il Nasdaq ha lasciato sul terreno oltre il 7%, L’ S&P ha perso circa il 5,7% e il bitcoin

Leggi Tutto »
Iscriviti per leggere
gli Editoriali Pascarella
E' gratis, per sempre...

Accedi a Pascaprofit